Us Open - Aryna Sabalenka scatena la sua ira negli spogliatoi dopo la sconfitta

Le immagini della sua rabbia sono diventate rapidamente virali generando diversi commenti di critica

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
Us Open - Aryna Sabalenka scatena la sua ira negli spogliatoi dopo la sconfitta
© Josè Morgado

La finale di ieri tra Coco Gauff e Aryna Sabalenka ha regalato grande spettacolo e tanti colpi di scena al pubblico degli Us Open. La 19enne americana ha alzato al cielo il suo primo titolo slam, nel torneo di ‘casa’, rimontando una partita che sembrava destinata sui binari della nuova numero uno al mondo.

Dal secondo tempo la nativa di Delray Beach è tornata in campo con un’altra consapevolezza, arginando un muro in difesa che la bielorussa non è più riuscita a scalfire, con il suo straordinario diritto.

Aryna deve dunque ‘cedere’ la corona alla giovane statunitense, che dopo aver fallito l’appuntamento a Parigi, perdendo in finale da Iga Swiatek. si prende la sua rivincita trionfando a Flushing Meadows. Tanta la rabbia accumulata da Sabalenka nel corso del match, che ha dato vita ad un gesto dopo la partita non proprio ammirevole.

Nelle immagini trasmesse da Eurosport, si vede la 25enne prendere una racchetta dal suo porta-racchette e romperla contro il pavimento dello spogliatoio, per poi gettarla nella spazzatura. Il video è diventato poi virali sui social network scatenando commenti e critiche di ogni tipo.

La sua delusione la si può evincere anche dalle sue parole pregne di rammarico, in conferenza stampa: "Durante il primo set ho gestito abbastanza bene le mie emozioni, ero concentrata solo su me stessa e non sull'avversaria o sul pubblico.

Coco si è mossa in modo incredibile oggi, ma va detto che dal secondo set ho cominciato a pensare troppo e da quel momento i miei colpi hanno perso forza. Poi ha concluso: “Ho fatto troppi errori e diciamo che ho giocato contro me stessa, la cosa brutta però è che ho ancora questi problemi e non sono totalmente svaniti.

Lavorerò di più affinché la prossima volta non accada e soprattutto che non provi più stanchezza, come capitato oggi”.

Us Open Aryna Sabalenka
SHARE