Us Open - Yastremska vince e non stringe la mano a Bouchard: cosa è accaduto

Nuove polemiche tra l'ucraina e la canadese: problemi del passato al centro della decisione della 23enne

by Luca Ferrante
SHARE
Us Open - Yastremska vince e non stringe la mano a Bouchard: cosa è accaduto

I problemi del recente passato non sono stati superati. Dayana Yastremska ed Eugenie Bouchard si sono ritrovate uno di fronte all'altro nel corso delle qualificazioni degli Us Open e il finale di partita non è stato come un tradizionale match di tennis.

La giocatrice ucraina si è presa una sorta di rivincita e ha battuto in tre set la canadese (6-1, 4-6, 6-4). Dopo il match però la 23enne di Odessa non ha aspettato e stretto la mano all'avversaria, salutando il giudice di sedia e dirigendosi immediatamente alla sua panchina.

Un gesto che non è passato inosservato, ma non è la guerra il motivo che ha portato stavolta l'atleta a prendere questa decisione. Ecco il video di cosa è accaduto in campo.

Yastremska-Bouchard, il precedente di Madrid

Nell'ultima edizione del Mutua Madrid Open Genie, dopo la vittoria ai danni dell'ucraina, ha reagito così su Twitter: "C'è qualcosa di particolare nel giocare con i dopati a Madrid..." riferendosi anche al successo nel 2017 contro Maria Sharapova.

Yastremska in questo caso non è stata più accusata di doping e ha avuto soltanto una sospensione momentanea in attesa della sentenza definitiva. La canadese ha poi cancellato il pensiero pubblicato sui social e ha cercato di scusarsi: "Voglio scusarmi per il Tweet, sono stata sempre a favore del fair-play ma in questo caso ho commesso un errore di giudizio e per questo devo scusarmi". La cosa, evidentemente, non è piaciuta e non è stata perdonata dalla ragazza ucraina.

Us Open
SHARE