Danielle Collins crede di aver vinto il match ed esulta troppo presto

Un simpatico episodio ha caratterizzato il Day 3 degli Australian Open


by   |  LETTURE 2460

Danielle Collins crede di aver vinto il match ed esulta troppo presto

Un simpatico episodio ha caratterizzato il Day 3 degli Australian Open e, in particolare, il match tra la testa di serie numero 13 Danielle Collins e Karolina Muchova. La partita si è rivelata molto equilibrata e solo il super tie-break finale ha spostato definitivamente gli equilibri.

La giocatrice americana ha dimenticato che nel terzo set e decisivo set sul punteggio di 6-6 non si disputa un normale tie-break. Conquistato il punto del 7-3, Collins ha gettato la racchetta a terra e sollevato al cielo le braccia in segno di vittoria.

Il giudice di sedia ha così dovuto ricordare all’americana che il match non era ancora terminato e che sarebbe stato necessario arrivare a 10. La 29enne si è lasciata andare a un divertente sorriso e ha comunque portato a casa l’incontro.

Il video

Collins ha quindi guadagnato l'accesso al terzo turno del primo Slam dell'anno e dovrà vedersela con la campionessa in carica di Wimbledon Elena Rybakina.

La giocatrice kazaka ha lasciato solo tre game a Kaja Juvan e mostrato un ottimo stato di forma. Quello tra Collins e Rybakina sarà sicuramente uno degli incontri di terzo turno più interessanti e mettere di fronte due delle migliori tennisti del Tour WTA.

"Sono contenta della mia prestazione. Giocherò contro Danielle il prossimo turno, sarà molto dura perchè lei gioca in maniera molto aggressiva e ha un ottimo servizio" , ha spiegato Rybakina in conferenza stampa.

"Dovrò essere molto concetrata durante i miei game in risposta. Sarà un match duro. Vedremo come andranno le cose. Wimbledon è stato speciale e giocare un torneo del Grande Slam è completamente diverse mentalmente.

Vuoi sempre vincere e andare avanti. La mia preseason è stata eccellente e il mio obiettivo è vincere questo torneo" , ha concluso Rybakina.