Caos a Wimbledon: attivisti irrompono in campo, match sospeso

In questi minuti è arrivata inoltre un'altra invasione

by Mario Tramo
SHARE
Caos a Wimbledon: attivisti irrompono in campo, match sospeso

Ci troviamo dinanzi ad una delle edizioni più particolari di Wimbledon. Lo storico terzo Slam dell'anno è cominciato solo da pochi giorni, ma la situazione vede un calendario letteralmente stravolto dalla pioggia.

Match di primo turno ancora da disputare, alcune sfide già disputate invece del secondo turno e una situazione che ovviamente penalizza soprattutto i tennisti, principali protagonisti dello show. Dopo quasi un giorno e mezzo di pioggia finalmente le cose stanno cominciando a sbloccarsi ma sia tra i tennisti che tra gli organizzatori c'è grande tensione per una situazione di estrema difficoltà.

Le prossime ore sono decisive e bisognerà capire la situazione ma intanto anche in questa seconda giornata è esploso un piccolo caso. Durante il match tra il tennista bulgaro Grigor Dimitrov e il giapponese Shimabukuro vi è stata la cosiddetta invasione di campo.

Degli attivisti sono entrati lanciando confetti e coriandoli e cercando in qualsiasi modo di disturbare, fermando così il match. Una situazione imbarazzante a questi livelli e che ha creato ulteriore confusione all'organizzazione.

Qualche minuto di pausa in più, a complicare ulteriormente le cose. Ecco il video:

Una situazione a dir poco clamorosa e non sarebbe finita qui. In questi minuti, come riporta il giornalista Michael Samulski, altri attivisti sarebbero intervenuti durante un altro match, sempre su un campo esterno, costringendo così alla sospensione del match.

Il match in questione sarebbe quello tra Katie Boulter e la Saville, una situazione per certi versi imbarazzante. Il torneo prosegue, nella speranza che non ci siano altri particolari imprevisti.

Wimbledon
SHARE