Roland Garros - Rublev impazzisce: racchettate sul ginocchio e calci alla panchina

Andrey perde ancora una volta le staffe in più momenti della partita con Arnaldi, che si impone in tre set

by Luca Ferrante
SHARE
Roland Garros - Rublev impazzisce: racchettate sul ginocchio e calci alla panchina
© Fair use

Un'altra partita in cui ha perso completamente le staffe, regalando uno 'show' a cui gli appassionati si sono ormai abituati. Andrey Rublev si è dovuto inchinare alla forza mostrata da Matteo Arnaldi durante tutto il match: l'italiano ha sfoderato una prestazione splendida e ha messo con le spalle al muro il giocatore russo, che è esploso di rabbia di fronte alle difficoltà che la sfida gli ha presentato davanti.

In più fasi della battaglia il 26enne è letteralmente impazzito, specialmente quando non ha condiviso una scelta presa dal giudice di sedia. Su un vincente, che avrebbe portato l'azzurro sul 15-30, l'arbitro ha valutato il segno vicino alla riga, facendo infuriare il tennista di Mosca.

Eurosport, in un video diffuso sui social, ha raccolto in tre minuti i tanti episodi e momenti in cui Rublev ha - fra le diverse cose - dato calci alla sua panchina o delle violente racchettate sul ginocchio. La seconda azione lo ha reso decisamente celebre nel circuito maggiore da più di un anno.

Il livello altissimo mostrato dal sanremese ha sorpreso e stravolto i piani di Andrey, che non ha saputo reagire dopo il combattuto tie-break perso per 8-6.

A quel punto Matteo è stato abilissimo a dare continuità al suo tennis e a concedere solo 6 game in totale all'avversario nei restanti due set. È stato, dunque, il ligure ad accere agli ottavi di finale del Roland Garros e a entrare nella seconda settimana del secondo Grande Slam della stagione.

Roland Garros
SHARE