Roland Garros - Ultimo tango a Parigi di Rafael Nadal? L'emozionante tributo

Il pubblico parigino rende omaggio alla leggenda spagnola: sarà stata davvero l'ultima al Philippe Chatrier?

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
Roland Garros - Ultimo tango a Parigi di Rafael Nadal? L'emozionante tributo
© Fair Use Twitter

Dopo 112 vittorie, che gli sono valse ben 14 titoli, si chiude probabilmente la leggendaria carriera al Roland Garros di Rafael Nadal. Una delle storie più che incredibili che il tennis abbia mai visto, ma anche dello sport in generale.

A fermarlo in quella che dovrebbe essere stata la sua ultima gara a Parigi è stato Alexander Zverev, che ha cancellato definitivamente dalla sua memoria il loro ultimo precedente su questi campi, che gli costò un lungo periodo di stop, per un gravissimo infortunio.

Un tre a zero perentorio per Sascha, che ha visto però lottare la leggenda spagnola su ogni singolo punto, come ha abituato negli ultimi venti anni di carriera. Una partita mai veramente in pericolo per il tedesco, che ha retto l’emotività di un incontro che si preannunciava ricco di tensione.

Nadal dal canto suo ha giocato un match di livello, mettendo sul campo tutte le armi che aveva, con la consueta generosità e abnegazione. Non è bastato però per sconfiggere il campione in carica a Roma, che si è limitato a pochissime sbavature.

Al termine dell’incontro il pubblico ha concesso una meritata quanto doverosa ovazione al suo idolo, che ha fatto la storia del tennis e di questo torneo. Dopo alcune brevi dichiarazioni di Zverev, che rispettosamente ha voluto cedere la luce dei riflettori, ha preso parola Nadal, che visibilmente emozionato ha salutato e ringraziato il pubblico del Philippe Chatrier.

Nadal ci ripensa sul ritiro?

L’ex numero uno maiorchino, confrontandosi con la direzione dello slam parigino sembra non aver voluto particolari festeggiamenti, forse per un ripensamento sul ritiro? Rafa non ha chiuso quindi definitivamente le porte ad un ritorno il prossimo anno: “Probabilmente è stata la mia ultima presenza qui…”, ma intanto ha dato appuntamento al prossimo importante impegno alle Olimpiadi, nelle quali si misurerà in doppio con il suo erede Carlos Alcaraz.

Il pubblico ha poi accompagnato la sua uscita dal campo con un emozionante e toccante ovazione. Che sia stata la fine del suo viaggio o no al Roland Garros poco importa, ma il tributo della sua gente resta la cosa più bella della giornata.

Roland Garros Rafael Nadal
SHARE