Novak Djokovic accolto in Serbia da una bolgia di tifosi in festa

Il tennista serbo è stato accolto da migliaia di persone dopo il trionfo a Wimbledon


by   |  LETTURE 4937

Novak Djokovic accolto in Serbia da una bolgia di tifosi in festa

Novak Djokovic è atterrato nella sua Belgrado, da Londra, accolto da migliaia di persone e da autentico trionfatore. L’ex numero uno al mondo ed attuale numero 7 del ranking mondiale, domenica scorsa ha messo in bacheca il suo settimo titolo a Wimbledon superando in rimonta in quattro set Nick Kyrgios.

Grazie a questo successo il campione serbo è salito a quota 21 slam vinti in carriera (uno in meno di Nadal e uno in più di Federer).
Djokovic al suo rientro a Belgrado con la coppa londinese, è stato accolto da vero eroe dalla sua gente.

Il tennista balcanico ha festeggiato insieme ai suoi connazionali questo trionfo così importante in una festa in grande stile che ha lasciato intuire tutto l’affetto che nutre la gente nei suoi confronti.
Proprio di questo affetto ha parlato Djokovic da Belgrado ringraziando i tanti fan accorsi per omaggiarlo
"Mi sono sentito un po' solo dopo l'Australia, ma qui ho sentito l'amore e il sostegno della mia gente.

Spero che questa non sia l'ultima volta che ci vediamo qui. Questi sono i momenti per cui vale la pena vivere, rimarranno nel mio cuore per il resto della mia vita" sono state le sue parole nella sua Belgrado.

I prossimi impegni di Novak Djokovic

Il ventuno volte vincitore slam, adesso, si prenderà due settimane di riposo per ricaricare le pile in vista dei prossimi impegni.

Impegni che però non sono chiari visto che c’è la seria possibilità che il serbo non possa partecipare alla tournée americana saltando prima i due 1000 e poi il quarto ed ultimo slam della stagione, gli Us Open.

Al momento, infatti, per poter entrare negli Stati Uniti d’America occorre essere vaccinato contro il covid. Djokovic ha già dichiarato che al momento non ha alcuna intenzione di farlo e di conseguenza rischierebbe di compromettere la sua partecipazione al torneo così come già accaduto a Melbourne e ai due primi 1000 americani della stagione. Il tennista serbo dovrà attendere eventuali sviluppi da qui alle prossime settimane.