Era il 1991 ed un bambino di quattro anni di nome Novak muoveva i suoi primi passi

Uno dei primi allenamenti di Novak Djokovic su un campo da tennis


by   |  LETTURE 2910

Era il 1991 ed un bambino di quattro anni di nome Novak muoveva i suoi primi passi

Gli atleti non diventano grandi campioni solo grazie al loro talento. “Si dice che campioni si nasce e non si diventa. È vero fino a un certo punto, perché senza l’allenamento quotidiano, senza l’applicazione uno non diventa un asso” , ha detto una volta Ruud Gullit.

Mai parole furono più giuste. Sacrifici, etica del lavoro, concentrazione, forza mentale: sono queste le qualità che hanno fatto di Novak Djokovic uno dei più grandi tennisti della storia. I problemi respiratori di inizio carriera non hanno fermato il serbo, che ha continuato a correre e a macinare chilometri.

Djokovic, oggi, continua a correre nonostante i successi, i titoli e la popolarità e non ha nessuna intenzione di fermarsi. Il quotidiano Telegraf ha voluto elogiare Djokovic pubblicando un video di vecchia data. Era il 1991 ed un ragazzino di soli quattro anni iniziava a muovere i primi passi sui quei campi che poi sarebbero divenuti casa sua.