Australian Open - Grande fair play in campo di Jannik Sinner: cosa è accaduto

L'altoatesino ha chiesto all'avversario se volesse ribattere la prima


by LUCA FERRANTE

Australian Open - Grande fair play in campo di Jannik Sinner: cosa è accaduto
© Julian Finney/Getty Images

Jannik Sinner si è guadagnato all'interno del circuito maschile il riconoscimento di uno dei tennisti più corretti e sportivi al mondo. Un altro curioso episodio è accaduto nel corso del secondo turno degli Australian Open, che ha visto opporsi l'altoatesino e l'olandese Jesper De Jong.

Nel terzo set, sul 4-0 e a partita ormai indirizzata, lo squillo di un cellulare ha iniziato a disturbare i due giocatori in campo. Il 23enne ha servito fuori la prima e si è poi fermato attendendo che il rumore del telefono terminasse.

A quel punto l'italiano ha chiesto a De Jong se fosse tutto okay e volesse ribattere la prima. L'olandese ha però rifiutato la proposta di Sinner e ha proseguito con la seconda. Un bel gesto di fair play da parte del nativo di San Candido, che non è assolutamente nuovo a questo tipo di situazioni, che l'hanno portato (non solo coi risultati ottenuti in carriera) a godere del rispetto di tutti gli atleti del tour.

Il messaggio social di Jesper De Jong

De Jong, che ha potuto poco nella sfida contro il numero 4 del mondo (triplo 6-2 il punteggio finale), ha ringraziato tutti al termine del match tramite un messaggio apparso sui social: "Sono così grato di competere sul palco più grande contro uno dei migliori giocatori là fuori" ha dichiarato, elogiando così Jannik Sinner. "Grazie a tutti per i gentili messaggi e il grande supporto durante questa settimana, significa molto" ha aggiunto.

Australian Open Jannik Sinner