ATP Finals, punto surreale nella prima partita di doppio del torneo

Al via il Master londinese, con la presenza delle otto migliori coppie dell’anno


by   |  LETTURE 34254

ATP Finals, punto surreale nella prima partita di doppio del torneo

Le Nitto ATP Finals 2020 andranno in scena dal 15 al 22 novembre. L’edizione di singolare vedrà impegnati Novak Djokovic, Rafael Nadal, Dominic Thiem, Daniil Medvedev, Stefanos Tsitsipas, Alexander Zverev, Andrey Rublev e Diego Schwartzman.

Da non sottovalutare però il torneo di doppio, in cui a contendersi il titolo saranno Mate Pavic e Bruno Soares, Rajeev Ram e Joe Salisbury, Kevin Krawietz e Andreas Mies, Marcel Granollers e Horacio Zeballos, Wesley Koolhof e Nikola Mektic, John Peers e Michael Venus, Lukasz Kubot e Marcelo Melo, infine Jurgen Melzer e Edouard Roger-Vasselin.

Lo scorso anno a sollevare il trofeo è stata la coppia tutta francese formata da Pierre-Hugues Herbert e Nicolas Mahut, vincitrice su Raven Klaasen e Michael Venus.

La partita d’esordio del torneo 2020

Ad inaugurare la nuova edizione della competizione londinese è stata la sfida che ha visto opposti Krawietz/ Mies e Koolhof/ Mektic.

Nel decimo game dell’incontro, quest’ultimi hanno avuto la possibilità di chiudere il punto con un comodissimo smash sopra la rete, ma le cose non sono andate affatto così: i due compagni – distratti entrambi dalla ricerca della palla – si sono scontrati nel tentativo di vincere il quindici, senza guardare alla loro reciproca posizione sul campo.

Il match, in ogni caso, è stato vinto alla fine proprio da Koolhof e Mektic, che l’hanno spuntata in rimonta col durissimo punteggio di 6-7 7-6 10-7. Se la vedranno adesso con Ram e Salisbury, vittoriosi su Kubot e Melo.

Il torneo di doppio delle Finals si disputa dal 2009 nella città di Londra: in precedenza è andato in scena a Shanghai e prima ancora a Houston. L'edizione inaugurale dell’evento è invece andata in scena in Giappone, a Tokyo, nel lontano 1970.

Il prossimo anno farà il suo rientro in campo lo svizzero Roger Federer, che in questa stagione ha preso parte solamente agli Australian Open di Melbourne: il fuoriclasse di Basilea è stato fermato in semifinale da Novak Djokovic in tre set.

Il 2021 sarà cruciale per la corsa al primato Slam, che vede adesso Nadal e Federer a pari merito. Da non scordare anche le Olimpiadi di Tokyo, slittate di dodici mesi dopo l'inarrestabile diffusione di Covid-19.