Aryna Sabalenka non sarà alle Olimpiadi di Parigi: il motivo rivelato dalla numero 3

Durante il Media Day al Wta 500 di Berlino, la bielorussa ha spiegato che non parteciperà ai giochi in Francia

by Luca Ferrante
SHARE
Aryna Sabalenka non sarà alle Olimpiadi di Parigi: il motivo rivelato dalla numero 3
© Dan Istitene/Getty Images

Dopo Andrey Rublev, Karen Khachanov e Ljudmila Samsonova, è stato reso pubblico un altro forfait fra gli atleti russi e bielorussi per le Parigi 2024. Questa volta è stato il turno di Aryna Sabalenka che, a causa di di un calendario piuttosto ricco di appuntamenti ravvicinati (peraltro su superfici completamente diverse), ha comunicato la sua volontà di non voler partecipare alle Olimpiadi.

La tennista numero 3 del mondo lo ha affermato durante il Media Day al Wta 500 di Berlino, al quale sarà ai nastri di partenza come seconda testa di serie del tabellone: "Non giocherò le Olimpiadi a causa delle regole Wta sui tornei obbligatori" ha subito affermato in modo abbastanza polemico.

"Devo sacrificare qualcosa e la prima cosa nella mia lista sono i giochi. A questo punto della mia carriera sportiva, soprattutto con tutti i problemi che ho vissuto in questi mesi, devo occuparmi della mia salute. È abbastanza complicato giocare in tutti gli eventi previsti, a livello di calendario penso sia troppo.

Preferisco prendere questa decisione prendendomi cura del mio fisico" ha rivelato la bielorussa sull'argomento. Le stesse condizioni per partecipare alla competizione a cinque cerchi avranno fatto riflettere Sabalenka: infatti, Russia e Bielorussa sono state bandite dai giochi per le questioni legate al conflitto con l'Ucraina e tutti gli atleti che saranno presenti si dovranno esibire sotto la scritta di 'Individual neutral athletes', con una bandiera color verde giada che sarà sventolata solo per le premiazioni e un inno ad hoc privo di liriche.

La programmazione di Aryna

Dopo la manifestazione sull'erba in Germania, la nativa di Minsk si preparerà per Wimbledon (in programma tra due settimane). Poi qualche settimana di riposo per riprendere a competere nella tournée americana, senza così passare alla terra battuta.

Un solo cambio di superficie, dunque, per la bielorussa rispetto alle dirette avversarie che disputeranno in poco più di un mese partite sull'erba, sull russo e sul cemento.

Aryna Sabalenka
SHARE