Sulla terra non c'è storia. A Roma è ancora Iga Swiatek show

La numero uno del mondo conquista il suo terzo titolo nella capitale italiana

by Gianluca Ruffino
SHARE
Sulla terra non c'è storia. A Roma è ancora Iga Swiatek show
© Mike Hewitt/Getty Images

Iga Swiatek è la regina del rosso. Stessa avversaria di due settimane fa a Madrid, andamento diverso ma medesimo esito. Prova da vera numero uno per la 22enne polacca, che agli Internazionali di Roma dimostra di non avere rivali su questa superficie, battendo per la seconda volta in due settimane Aryna Sabalenka, stavolta con un netto 6-2 6-3 in un’ora e mezza.

La quattro volte campionessa slam si riprende lo scettro di regina a Roma, conquistando il suo terzo titolo nella capitale italiana dopo quelli del 2021 e del 2022.

La cronaca del match

Partenza subito in salita per la neo 26enne di Minsk, che va sotto 0-30, ma con 4 punti consecutivi riesce a tenere il proprio servizio.

Il break però è soltanto rimandato, perché nel terzo gioco la numero uno del mondo strappa a zero il servizio alla bielorussa. Sabalenka prova immediatamente a rispondere, portando la Swiatek ai vantaggi, la quale non si scompone e fa 3-1.

La numero due soffre tremendamente l’aggressività della polacca, annulla una palla break nel quinto game ma viene brekkata nel gioco successivo, con la fresca campionessa di Madrid che chiude il set col punteggio di 6-2, in 37 minuti di assoluto dominio.

Nel secondo parziale Sabalenka prova a sbloccarsi, lasciando andare il braccio, alzando l’efficacia al servizio e approfittando di un vistoso calo della 22enne polacca al servizio. Ad inizio set arrivano le prime palle break per la bielorussa.

Sono addirittura sette nei primi due game in risposta, ma tutte sciupate. Sul tre pari il punto della partita: Swiatek salva miracolosamente due ottimi attacchi della bielorussa, la costringe ad un recupero in allungo a rete e chiude a campo spalancato.

Aryna subisce il colpo e subisce il primo break del set, che porta la polacca sul 4-3. Sabalenka non ha più le forze per rispondere e subisce un altro break che vale il 6-3 e la seconda sconfitta in poche settimane contro la rivale.

Iga Swiatek
SHARE