Wta Dubai - Swiatek affronterà Kalinskaya in semifinale. Grande occasione per Paolini

Vince ancora nettamente la polacca. L'azzurra a caccia della prima finale in un 1000

by Antonio Frappola
SHARE
Wta Dubai - Swiatek affronterà Kalinskaya in semifinale. Grande occasione per Paolini
© Christopher Pike/Getty Images

Settima vittoria consecutiva e nuova semifinale al WTA 1000 di Dubai per una inarrestabile Iga Swiatek. La polacca ha impiegato un’ora e 26 minuti per liquidare Qinwen Zheng - finalista quest’anno agli Australian Open - con un netto 6-3, 6-2.

Swiatek ha concesso una sola chance al servizio nella prima frazione e si è fatta bastare il break siglato in apertura. La numero uno WTA ha sofferto leggermente ad inizio secondo set, ma il punto con cui ha impedito alla cinese di passare in vantaggio ha forse rappresentato un turning point.

Zheng ha infatti ceduto la battuta due volte di fila andando fuori giri con il dritto.

Wta Dubai - Sarà Swiatek contro Kalinskaya in semifinale. Grande occasione per Paolini

Non sarà Coco Gauff ma Anna Kalinskaya ad affrontare Swiatek nel penultimo atto del Dubai Duty Free Tennis Championships.

La russa, partita dalle qualificazioni, sta vivendo una grande stagione e giocherà la semifinale a Dubai dopo essersi spinta ai quarti agli Australian Open. La 25enne di Mosca ha sconfitto in rimonta la numero 3 WTA 2-6, 6-4, 6-2.

Gauff ha sofferto in tutti i match disputati in questo torneo e, oggi, la situazione è precipitata. La falsa partenza nel secondo set le è costata molto e le paure hanno preso il sopravvento nel terzo. L'americana è quasi uscita completamente dalla disputa sull'1-2, quando ha vanificato una palla del contro break.

Kalinskaya non ha fatto attenzione a quello che accadeva dall'altra parte della rete e si è concetrata solo su sé stessa con estrema intelligenza. L’avversaria che dovrà battere Jasmine Paolini per conquistare la prima finale in un 1000 ha compiuto una straordinaria impresa contro Marketa Vondrousova. Sorana Cirstea era ormai con un piede e mezzo fuori dal torneo di Dubai, ma si è opposta al destino annullando sei match point alla campionessa in carica di Wimbledon in ben quattro game diversi.

Sotto 2-6, 1-5, la rumena ha trovato la forza di reagire - complice anche il poco coraggio mostrato da Vondrousova in determinate fasi della partita - e completato una folle rimonta con il punteggio di 2-6, 7-6( 1) , 6-2.

La tennista di Bucharest è riuscita ad acciuffare un insperato tie-break nel secondo parziale che ha finito per dominare perdendo un solo punto. Vondrousova, per ovvi motivi, è crollata sia mentalmente che fisicamente nel set decisivo e raccolto solo due giochi.

Paolini avrà una grandissima occasione, perché ha portato a casa entrambi i precedenti con Cirstea.

SHARE