Marketa Vondrousova si scaglia contro la WTA: le sue parole

La tennista ceca attacca nuovamente la WTA

by Nicola Penta
SHARE
Marketa Vondrousova si scaglia contro la WTA: le sue parole
© Clive Brunskill/Getty Images


Una delle protagoniste delle WTA Finals 2023 tenute a Cancun (Messico) è stata la campionessa di Wimbledon Markéta Vondroušová.
La tennista ceca è stata impegnata nelle Finali della Billie Jean King Cup che si sono tenute a Siviglia insieme alla sua Nazione perdendo in semifinale contro il Canada.

Vondroušová rimarca: "A Siviglia mi sento in condizioni migliori rispetto a Cancun"

Markèta ha rimarcato nuovamente le pessime condizioni di gioco che si sono verificate in Messico.“Arrivare a Siviglia da Cancun...

sembra qualcosa di diverso. Qui abbiamo ottime piste, non c'è vento, non c'è pioggia. Qui mi sento meglio (ride). Immagino sia molto meglio arrivare qui da Cancun che non fare il contrario, viaggiando da qui a lì.

Noi ragazze parliamo molto di questo argomento, anche prima di uscire a giocare. Eravamo in contatto ogni giorno. Credo che alla fine siamo rimasti tutti molto delusi: quello non era tennis. Abbiamo sofferto molto in ogni partita.

Inoltre, ritengo che il tennis mostrato non sia stato buono, né per gli spettatori né per noi. Quando siamo arrivati ​​e abbiamo visto che i campi erano pazzeschi, che la pioggia era pazzesca... siamo rimasti delusi.
Ho dovuto interrompere il mio match contro Gauff circa cinque volte.

Questo mi ha fatto impazzire. Sì, lo so, fa parte del tennis, ma le cose non dovrebbero essere fatte così. Dovrebbero sapere dove si terrà un torneo come questo molto prima degli US Open, oltre a dare un'occhiata a che tempo potrebbe essere in quelle date nel luogo in cui pensano di organizzare il torneo.

Penso che sia la prima cosa che dovrebbero fare”. La tennista ceca ha infine sottolineato la coesione presente tra le tenniste WTA, soprattutto tra le prime della classifica. “Sento che le migliori giocatrici del mondo si conoscono già un po' di più, che ci conosciamo abbastanza bene.

Penso che le ragazze che sono nella top-10 o nella top-15 siano molto unite. Sentiamo che s insieme siamo forti e forse possiamo fare qualcosa. Possiamo anche comunicare con le persone e con la WTA direttamente, in modo organizzato. È bello sapere che possiamo difenderci a vicenda”.

Marketa Vondrousova
SHARE