Iga Swiatek implacabile alle Wta Finals: i record distrutti dalla numero uno



by GENNARO DI GIOVANNI

Iga Swiatek implacabile alle Wta Finals: i record distrutti dalla numero uno
© Matthew Stockman/Getty Images)

Iga Swiatek è una delle tenniste più talentuose del circuito Wta. La polacca grazie al nettissimo successo alle Finals si è ripresa la testa del ranking, ribadendo ancora una volta di essere una grandissima campionessa.

Il torneo di Cancun, pur essendo stato disputato tra mille peripezie, dettate da un’organizzazione tutt’altro che impeccabile, ha visto il dominio della 4 volte campionessa slam, che ha frantumato diversi record che rimanevano in piedi da anni.

Due spiccano su tutti. La partita senza appelli contro Jessica Pegula (6-1 6-0) è stata la vittoria con il più grande margine nella storia delle finali di questo evento, superando il match tra Martina Navratilova e Chris Evert, terminato con il risultato di 6-2 6-0 in favore della statunitense.

Ma non solo, Swiatek con il successo alle Finals ha battuto il record per il minor numero di game concessi nella storia del torneo (20), che apparteneva precedentemente a Serena Williams (32).

La felicità di Iga Swiatek

In conferenza stampa Iga ha parlato così del ritorno sul gradino più alto del podio: "Tornare numero uno al mondo è sicuramente un sogno che si avvera.

Direi che dopo questa stagione non mi aspettavo di tornare a fine anno in questa posizione, già pensavo all'anno prossimo e di tornare a fare bene. Invece ho disputato un gran torneo, questa è la dimostrazione che lavorare sodo e concentrarsi sulle cose giuste alla fine paga.

Posso dire che sono davvero felice", ha detto orgogliosa. Sulla sua avversaria in finale: "Pegula è stata piuttosto solida, ha giocato mettendomi pressione dall'inizio alla fine. È stata dura per me, ma non so perché.

Ma è stato uno di quei giorni in cui mi sentivo in difficoltà e non so capire il motivo vero e proprio. Sono felice di come è andata questa settimana, una risposta al resto della stagione. Spero che questo 2023 sia utile come esperienza per il futuro", ha concluso.

Iga Swiatek