Wta Monastir - Vincono Jasmine Paolini e Lucia Bronzetti. Niente da fare per Trevisan

Due vittorie e una sconfitta per le azzurre: è questo il bilancio del Day 2 del torneo di Monastir

by Antonio Frappola
SHARE
Wta Monastir - Vincono Jasmine Paolini e Lucia Bronzetti. Niente da fare per Trevisan
© Emmanuel Wong/Getty Images

Non poteva iniziare in modo migliore il Day 2 del torneo WTA 250 di Monastir per il tennis tricolore. Ad aprire il programma sul Court 1 è stata Lucia Bronzetti. La giocatrice azzurra ha dominato l’incontro con Kristina Kucova e ha chiuso in meno di un’ora con un sonoro 6-1, 6-1.

La slovacca non ha mai inciso al servizio e Bronzetti ha sfruttato tutte le sue occasioni portandosi in pochi minuti sul 4-0. Il terzo doppio fallo colpito da Kukova ha consegnato il set alla riminese. Il secondo parziale ha seguito lo stesso andamento del primo: Bronzetti ha continuato a fare il bello e il cattivo tempo imponendo il suo ritmo agli scambi.

Kucova non ha posto rimedio ai suoi ripetuti errori con il dritto e si è arresa senza opporre resistenza. Bronzetti darà vita a un interessante derby con Sara Errani al secondo turno.

Wta Monastir - Vincono Bronzetti e Paolini.

Eliminata Trevisan

Niente da fare per Martina Trevisan, che ha perso la battaglia con l’attuale numero 217 del mondo Katarzyna Kawa con il punteggio di 3-6, 6-3, 5-7. Dopo aver rimediato alla falsa partenza, Trevisan ha ceduto nuovamente la battuta nel quarto game spedendo il dritto sotto rete.

Kawa non ha più offerto alcuna chance all’italiana. Trevisan ha rialzato la testa nel secondo set raccogliendo quattro giochi consecutivi e mettendo tra sé e la sua avversaria una distanza incolmabile. La terza frazione di gioco sembrava poter premiare la 29enne di Firenze, brava a ottenere il break nel quinto game sfruttando il gratuito di diritto della polacca.

Uno smash tutt’altro che impossibile e terminato largo ha rimesso in corsa Kawa e tolto fiducia a Trevisan. L’italiana ha affossato la risposta sul punto che le avrebbe consentito di servire per il match e commesso due gravissimo errori con il dritto dal 15-30 sul 5-6.

Sarà quindi Kawa la prossima avversaria di Lucrezia Stefanini. Jasmine Paolini ha impiegato probabilmente più tempo del previsto per entrare in piena confidenza con le condizioni di gioco del Campo Centrale; questo, però, non le ha impedito di eliminare Alize Cornet con il punteggio di 6-4, 6-2.

La testa di serie numero uno è partita meglio della francese, ma si è ritrovata sotto di un break andando fuori giri prima con il dritto e poi con il rovescio. Paolini ha pareggiato i conti nel sesto game lasciando immobile Cornet con una discreta risposta di dritto.

La francese ha vissuto un passaggio a vuoto nel momento più delicato e colpito un doloroso doppio fallo sul set point offerto nel decimo gioco. Paolini ha alzato il livello aggiornando lo score in tre occasioni di fila e siglando il break a zero nel secondo parziale.

Il convincente avvio non è bastato ad allontanare tutti i pericoli, perché Cornet si è procurata altre due occasioni sotto 2-4. Paolini ha cancellato due palle del contro break e vinto un interminabile turno di battuta. Piuttosto sfiduciata, la francese ha alzato bandiera bianca.

Jasmine Paolini Lucia Bronzetti
SHARE