Mats Wilanders spiega qual è l'unica cosa che manca a Iga Swiatek



by   |  LETTURE 2126

Mats Wilanders spiega qual è l'unica cosa che manca a Iga Swiatek

Il 2022 di Iga Swiatek è stato semplicemente pazzesco. La tennista polacca si è conquistata il primato della classifica mondiale dopo aver dominato la stagione vincendo due slam, svariati 1000 e accumulando una striscia di ben 37 vittorie consecutive.

Tutto questo ha permesso a Swiatek di essere nominata giocatrice Wta dell’anno. In un’intervista che ha rilasciato ad Eurosport, l’ex tennista svedese Mats Wilander ha parlato delle possibilità di vincere altri major per la 21enne nativa di Varsavia dopo che la stessa è riuscita a far suo lo Us Open nel settembre dell’anno scorso "Penso che il 2022 sia stato un anno importante per lei, per dimostrare a noi, ma anche a se stessa, che è la migliore giocatrice del mondo.

Credo che agli US Open abbia dimostrato che non deve necessariamente giocare sulla terra battuta. Può vincere sui campi duri, il che significa che può vincere anche sull'erba. L’ex numero uno della classifica mondiale Atp ha aggiunto che l'unica cosa che può impedire a Iga Swiatek di vincere due o tre Major nel 2023 è la polacca stessa.

"L'unica cosa che può frapporsi tra Iga Swiatek e la vittoria di due o tre Major nel 2023 è Iga stessa", ha dichiarato Wilander. "Quando guardo Iga Swiatek giocare, vedo a volte una frustrazione"

Wilander pensa che la Swiatek debba crescere su un fattore

Mats Wilander ha anche affermato che Iga Swiatek non sempre crede in campo di essere migliore di tutti gli altri.

Wilander ritiene che ciò sia dovuto alla mancanza di esperienza e che si svilupperà con il tempo. "Penso che a un certo punto si debba, e non sto dicendo che lei lo sia o meno, ma a un certo punto si deve dire: 'Ok, sono meglio di tutti gli altri'

È ora di smettere di preoccuparsi se sto giocando bene o male. Sono migliore di tutti gli altri e non sto perdendo contro nessuno. Penso che sia questa la mentalità che non ha ancora raggiunto. Quando la guardo giocare, a volte vedo una frustrazione che capisco, ma che deriva dal fatto che, dal punto di vista dell'età, non è abbastanza grande e non è stata abbastanza a lungo in giro per capire che deve pensare solo a battere la persona dall'altra parte della rete.

E questo accadrà a Iga", ha concluso Wilander che quindi candida la Swiatek come una delle principali protagonista per il 2023.