Swiatek: "Ecco chi vorrei affrontare tra le leggende del tennis. E sul 2023..."



by   |  LETTURE 2161

Swiatek: "Ecco chi vorrei affrontare tra le leggende del tennis. E sul 2023..."

Il 2022 di Iga Swiatek è stato semplicemente pazzesco. La tennista polacca oltre ad aver conquistato e poi consolidato ampiamente il primato in classifica Wta, ha messo in bacheca ben otto titoli di cui due slam (Roland Garros e Us Open), quattro Wta 1000 e due Wta 500 riuscendo ad essere spesso e volentieri un gradino più in alto delle sue avversarie.

La polacca è la donna da battere nel 2023 e in un’intervista rilasciata al suo sponsor principale Asics ha parlato delle leggende femminile del tennis e dei suoi obiettivi per il prossimo anno “Escludendo il viaggio, ho avuto solo sei giorni e mezzo di vacanza.

Mi trovavo in un resort dove non c'era molto da fare, e questo mi ha spinto a sdraiarmi e a non fare nulla. Ne avevo davvero bisogno, mi sento ringiovanito". ha cominciato Swiatek nella sua intervista. La campionessa parla poi di allenamenti e quindi di tennis "Ho avuto un totale di 12 giorni senza racchetta.

Sono stata a casa per incontrare i miei amici. È stato un tempo sufficiente per ricostruire la mia motivazione interiore. Tornare in campo non è piacevole, si avverte un disagio fisico, il corpo fa male e bisogna costringersi a lavorare".

La Swiatek ha poi parlato di chi ha fatto la storia del tennis femminile
"Se potessi affrontare una delle leggende del tennis femminile su un campo, sarebbe senza dubbio Serena Williams. Purtroppo non ho avuto l'onore di giocare contro di lei.

Tutti noi guardiamo anche a Steffi Graf e Martina Navratilova, che ho conosciuto un anno fa, sono persone fantastiche“.

Tra il 2022 e il prossimo anno

La polacca ha poi fatto il suo bilancio del 2022 "Durante questo anno ho imparato molte cose su di me.

La cosa più importante è che, indipendentemente dalla situazione, riesco a trovare una soluzione che cambia il corso della partita. Posso anche gestire la pressione di essere il numero uno: avere tutti gli occhi puntati addosso e giocare comunque con libertà".

Su quello che vorrebbe dare al tennis nel suo paese "Ho sempre pensato che il tennis potesse essere più popolare in Polonia. Da quando ho avuto successo, il mio obiettivo è stato quello di promuovere questo sport.

Quando vedo persone che hanno comprato i biglietti e vogliono vedere il tennis, cerco di rendere la loro giornata piacevole”. E infine sul suo 2023 “Prima della stagione sui campi in erba, non avrò grandi aspettative.

Giocherò un torneo prima di Wimbledon, per facilitare l'apprendimento e acquisire maggiore esperienza. Voglio sfruttare le conoscenze del mio allenatore, che ha molte idee su cosa posso cambiare nel mio gioco. Wiktorowski sa come guardare lo sport in modo più ampio e ha un buon occhio.

Vede molto, analizza bene. Dopo un anno intero di collaborazione, sono molto soddisfatto di come sono andate le cose”.