Wta Cincinnati - Serena Williams perde nettamente contro Raducanu. Giallo nel finale

Serena Williams non oppone resistenza a Emma Raducanu. Giallo nel finale: freddo il saluto al pubblico e niente conferenza stampa

by Perri Giorgio
SHARE
Wta Cincinnati - Serena Williams perde nettamente contro Raducanu. Giallo nel finale

La penultima avventura di Serena Williams nel circuito maggiore finisce con un giallo nel finale. La campionessa statunitense, dopo la nettissima sconfitta contro Emma Raducanu, lascia da parte i convenevoli, saluta velocemente e in maniera piuttosto fredda il pubblico, ma soprattutto salta la conferenza stampa.

Probabile che le modifiche da parte degli organizzatori al programma di gioco non abbiano fatto troppo piacere alla ventitré volte campionessa Slam. Nella partita programmata quindi nella parte finale di giornata, 'Serenona' in realtà dura poco meno di un set.

Tutto facile per la campionessa uscente degli Us Open che chiude la sfida con un nettissimo 6-4 6-0 e che raggiunge al secondo turno Viktoria Azarenka. Realmente poco da raccontare della sfida, con una Serena pesante negli spostamenti laterali e a corto di alternative con la seconda palla che resiste poco più di sessanta minuti di gioco nell'ultima avventura a Cincinnati nel Western&Southern Open, torneo vinto in back-to-back a cavallo tra il 2014 e il 2015.

Nel pomeriggio era arrivata anche la sconfitta di Venus, che aveva comunque avuto decisamente più opportunità contro una Karolina Pliskova abbastanza ispirata. La tennista ceca, che spezza gli equilibri ai piedi del tie break nel corso del primo set, dilaga ovviamente sul 7-5 6-1 nel finale.

Nella stessa porzione di tabellone Elise Mertens, che vince e convince contro Anhelina Kalinina. Emblematico il 6-1 6-1 finale condita dal 92% dei punti con la prima palla. Altra protagonista di giornata Shelby Rogers, che a sorpresa si sbarazza nettamente della rediviva Sofia Kenin con un nettissimo 6-2 6-1.

Nella lista delle sorprese nel day-3 anche il passo falso della medaglia d'oro di Tokyo 2020 Belinda Bencic, sconfitta in tre lottatissimi set da Sorana Cirstea. Sorridente nonostante la sconfitta. Un'immagine che nonostante tutto rincuora.

Naomi Osaka, che nella lunga estate americana ha collezionato solamente un successo a San Jose, sbatte contro Shuai Zhang ai piedi degli Us Open. La giapponese, sempre costretta a ricoprire il ruolo dell'inseguitrice, riesce a prolungare la faccenda nel secondo ma non ad agganciare il tie break. Finisce 6-3 7-5.

Serena Williams Emma Raducanu
SHARE