Wta Toronto - Giorgi, la difesa del titolo inizia bene: battuta Raducanu all'esordio



by   |  LETTURE 5105

Wta Toronto - Giorgi, la difesa del titolo inizia bene: battuta Raducanu all'esordio

Un grande palcoscenico, un'avversaria chiamata a difendere tra una manciata di settimana la cambiale degli Us Open, la necessità di difendere il titolo più prestigioso acciuffato in carriera. Tutti elementi che permettono a Camila Giorgi - nonostante le indecisioni con il servizio - di superare il taglio del primo turno a Toronto a scapito di Emma Raducanu.

La marchigiana, che recupera in tre occasioni un break di ritardo nel corso del primo set e che pone rimedio persino a una situazione di 0-2 nel cuore del match, gioca una partita complessivamente più solida e inizia in maniera splendida la difesa del titolo del '1000' canadese.

Grazie anche ovviamente a una maggiore pesantezza da fondocampo e a una maggiore percentuale di punti con la prima di servizio, che quanto meno nel momento del bisogno risponde a dovere. Camila, che con un rocciosissimo 7-6(0) 6-2 vince la sedicesima partita in carriera contro una delle prime dieci giocatrici del mondo, raggiunge Elise Mertens.

Giorgi vince la battaglia dei break: battuta Raducanu

Come da logica delle cose il servizio ricopre un ruolo del tutto marginale nel corso del primo set. Giorgi è la prima a spezzare il filotto di quattro break consecutivi e parallelamente anche la prima a cancellare una manciata di chance per il 3-5.

La tennista azzurra, che rimane appiccicata al punteggio grazie a delle soluzioni di pura potenza, si presenta sul 4-4 con lo schema servizio-dritto e mette la testa avanti sul 5-4 grazie a un game straordinariamente ordinato, condito da altri due vincenti con il colpo forte nonostante due errori piuttosto grossolani in fase di impostazione.

Raducanu si arrampica al tie break in qualche modo, ma non fa praticamente più in tempo a smuovere lo zero dalla casella dei punti. Camila, che non aveva mai chiuso a zero un jeu decisif sugli 83 precedentemente disputati in carriera, tira un attimo il freno a mano, ma recupera un mini-ritardo di 0-2 con un mega filotto di 3-0 condito (ovviamente) da due break e da un game semplicemente straordinario.

Come se non bastasse, decisamente più lucida e rilassata grazie anche alla situazione di punteggio, dilaga completamente nel punteggio e rafforza fino al 6-0 il mega-parziale che le consente di acciuffare la vittoria. Photo Credit: Getty Images