Wta Palermo - Troppa Begu per Bronzetti. Finisce in finale il sogno azzurro



by   |  LETTURE 6344

Wta Palermo - Troppa Begu per Bronzetti. Finisce in finale il sogno azzurro

Finisce in finale la favola di Lucia Bronzetti, alla prima finale in carriera nel circuito maggiore. Reduce dalla vittoria nel derby con Jasmine Paolini, la tennista azzurra non riesce a rimanere appiccicata nel punteggio a Irina Camelia Begu, più attrezzata tecnicamente ed evidentemente anche tatticamente.

La rumena sigilla il successo più prezioso della settimana con un doppio 6-2 dopo poco più di novanta minuti di gioco ritorna a vincere un titolo dopo più di cinque anni e di ritornare ai piedi della Top 30: nello specifico al trentatreesimo posto della classifica mondiale.

Irina Begu gioca una partita incredibilmente solida. Potente, lucida nelle scelte tattiche e soprattutto più completa, la tennista rumena condensa la stragrande maggioranza delle difficoltà nelle parte iniziali della partita, con Bronzetti che tenta di allungare il numero degli scambi prolungati e soprattutto di non dare punti di riferimento.

Begu, che riesce comunque a muovere gli angoli con estrema precisione, sopravvive alla girandola di break iniziale e dal 3-2 rompe completamente gli equilibri con un parzialotto di 3-0.

Pera non si ferma più: vittoria anche ad Amburgo

Bronzetti, frettolosa e anche discretamente fallosa, non trova alternative valide per rimanere appiccicata al punteggio e rendere più tortuosa la strada della numero sei del seeding, che con un doppio break a disposizione da custodire si distrae, ristabilisce le gerarchie sul 3-2 e rafforza nuovamente il vantaggio nei pressi del traguardo.

Il sogno estivo di Bernarda Pera non trova una conclusione ad Amburgo, anzi. Dopo la vittoria a Budapest, la tennista statunitense raggiunge quota 12 grazie di fila grazie al 6-2 6-4 che rifila in finale alla numero due del mondo Anett Kontaveit, alla terza finale della stagione.

L'Italia chiude quindi la domenica delle finali con una vittoria e una sconfitta. Dopo l'amaro passo falso di Matteo Berrettini, battuto in tre set da Casper Ruud, arriva lo straordinario successo di Lorenzo Musetti ad Amburgo.

Il carrarino vince sulla terra tedesca il primo torneo in carriera battendo in finale il fenomeno Carlos Alcaraz, che una finale parallelamente non l'aveva ancora persa. Photo Credit: Getty Images