"È stato un onore": Fissette 'saluta' Osaka: finisce la collaborazione tra i due



by   |  LETTURE 4277

"È stato un onore": Fissette 'saluta' Osaka: finisce la collaborazione tra i due

La collaborazione tra Wim Fissette e Naomi Osaka è giunta al capolinea dopo poco più di due anni e mezzo. Ad annunciarlo è stato direttamente il coach belga sul proprio profilo Instagram con un lungo messaggio di ringraziamento.

"Lavorare con Naomi dal 2019 è stato un vero e proprio privilegio, così come lo è stato vederla crescere fino a diventare la campionessa che adesso è. Ha ispirato un'intera generazione di donne e di giocatorci a innamorarsi di questo sport ed è stato incredibile recitare un ruolo così importante in questo incredibile viaggio, vissuto insieme giorno dopo giorno.

Grazie, Naomi, ti auguro sempre il meglio e non vedo l'ora di vedere il prossimo capitolo della tua vita e della tua carriera con grande entusiasmo" ha scritto allegando una manciata di foto delle tappe più importanti della collaborazione.

Noami Osaka non è stata la sola campionessa Slam allenata da Wim Fissette, che ha portato al successo anche giocatrici del calibro di Kim Clijsters, Viktoria Azarenka, Simona Halep e Angelique Kerbernel corso di una carriera stroardinaria.

Nei due anni e mezzo di collaborazione con il tecnico belga, Osaka - che non sta vivendo un periodo straordinario dentro e fuori dal campo - ha vinto due dei quattro Major attualmente presenti in bacheca: gli Us Open del 2020 e gli Australian Open della passata stagione.

Osaka: rientro fissato a San Jose grazie a una wild card

La tennista giapponese, alle prese tra le altre cose anche con un infortunio, rientrerà in campo nel '500' di San Josè alle porte dei due impegni '1000' sempre in nordamerica grazie a una wild card.

Ancora un certo alone di mistero sul nome del prossimo coach. Dalla finale a Miami persa ovviamente contro Iga Swiatek, Osaka ha giocato solamente in maniera fugace a Madrid e a Parigi (ovviamente il Roland Garros) perdendo tra le altre cose due delle tre partite disputate.

Bisogna infatti riavvolgere il nastro alla sfida con Anas Potapova per ritrovare una vittoria nel circuito maggiore della quattro volte campionessa Slam.

Photo Credit: Getty Images 1