Ashleigh Barty come Novak Djokovic: "Ho vinto Wimbledon con uno strappo addominale"



by   |  LETTURE 3517

Ashleigh Barty come Novak Djokovic: "Ho vinto Wimbledon con uno strappo addominale"

Ci sono gesta che soltanto i campioni assoluti, quelli veri, possono compiere. Imprese che solo chi ha fame, chi è in grado di buttare il cuore (e a volte pure qualche organo in più) oltre l’ostacolo può raggiungere.

È il caso di Rafael Nadal, capace di conquistare uno slam, il Roland Garros, giocando con un piede praticamente anestetizzato. O di Novak Djokovic, trionfatore agli Australian Open 2021 con uno strappo addominale di 1.7 cm.

Adesso però, alle due leggende, bisogna aggiungere anche un’altra pluricampionessa slam: Ashleigh Barty. La tennista australiana, che con il suo ritiro dal tennis ad inizio anno a soli 26 anni ha scioccato l’intero circuito WTA, ha raccontato al sito web sportivo australiano Code Sports di aver vinto Wimbledon giocando l’intero torneo con uno strappo addominale di 10 cm.

L’ex numero uno infatti, dopo la decisione di appendere la racchetta al chiodo, aveva rivelato che vincere lo slam era il suo sogno fin da bambina e la conquista del titolo nel 2021 era stata per lei una sorta di gratificazione, un obiettivo raggiunto che la appagava.

In un lungo racconto, Barty ha portato alla luce tutti gli aneddoti legati alla sua vittoria a Wimbledon, sviscerando ogni singolo momento, ogni partita, ogni emozione di quella trionfale campagna britannica.

I numeri di Ashleigh Barty: tre slam in carriera ed un dominio schiacciante

L’ex numero uno al mondo, dominatrice indiscussa del circuito WTA prima del suo ritiro, ha comunicato la sua decisione di dare l’addio al tennis il 23 marzo 2022, poche settimane dopo aver conquistato lo slam di casa, diventando la prima tennista australiana a vincere l’Australian Open dal 1978.

Quello di inizio anno è stato il 15esimo titolo WTA della carriera di Barty, il terzo major dopo gli Open di Francia del 2019 e i già citati Championship sull’erba di Wimbledon nel 2021. Il suo ritiro ha spianato la strada alla marcia trionfale di Iga Swiatek, una sorta di passaggio di testimone che ha visto la tennista polacca monopolizzare il circuito femminile, conquistando 6 tornei in fila (tra i quali il Roland Garros e 4 WTA 1000) e realizzando una striscia di 35 vittorie consecutive ancora attiva.

Resta dunque la curiosità di quanto sarebbe stato entusiasmante la rivalità tra le due tenniste, visto che Barty è stata una delle tre tenniste capaci di battere Swiatek nel 2022.