Emma Raducanu: "Dopo gli US Open, tutti si aspettavano che vincessi ogni torneo"



by   |  LETTURE 1788

Emma Raducanu: "Dopo gli US Open, tutti si aspettavano che vincessi ogni torneo"

Le incredibili gesta di Emma Raducanu in territorio americano nel 2021 avevano creato aspettative altissime nei confronti della teenager britannica, capace di conquistare il suo primo slam a soli 18 anni e 10 mesi. I risultati successivi agli Us Open 2021 della giovane tennista britannica sono stati decisamente deludenti, condizionati probabilmente dai problemi fisici e dalla pressione subita dalla tennista nativa di Toronto.

In vista della sua seconda partecipazione a Wimbledon (sua seconda partecipazione dopo gli ottavi raggiunti lo scorso anno), Raducanu, in una recente intervista con Nike, ha rivelato alcuni aneddoti interessanti.

“Mi piace molto il brivido.

Penso che si debba sempre reagire e adattarsi”

La 19enne britannica ha ricordato il momento d’oro vissuto nel 2021, raccontando poi quanto fossero alte le aspettative sul suo conto dopo il successo agli Us Open.

“Tutto è partito con Wimbledon. Non ho mai vissuto un'esperienza simile, mi sono lasciata andare a tutte le emozioni come una pazza. Ho portato quell’energia in allenamento e poi sono arrivati gli US Open.

Dopo la vittoria degli US Open, tutti si aspettavano che vincessi tutti i tornei che avrei giocato. Penso che sia un po' irrealistico, perché la perfezione non esiste” ha rivelato Raducanu. L’attuale numero 11 del ranking WTA ha spiegato che sta provando a gestire la pressione e non farsi condizionare.

“Sto lavorando a lasciarmi andare. Sto abbandonando l'idea di dover essere sempre perfetta e di avere paura di fare brutta figura davanti a me stessa” ha detto Raducanu, la quale ha poi scelto la Cina come posto dove “evadere” nei momenti più stressanti.

“Credo che quello (la Cina) sia probabilmente il luogo in cui mi disconnetto di più dal mondo. Mi piacciono molto quei momenti di evasione. Nulla ha più importanza. Sei solamente te stessa, in quel momento”.

Infine Raducanu ha svelato due sue passioni d’infanzia. “Fin da piccola ho praticato il motocross e il karting e ho potuto fare qualcosa che all'epoca non molte bambine di 9 anni erano in grado di fare. Mi piace molto il brivido, lo inseguo.

Penso che, indipendentemente dallo sport, si debba reagire e adattarsi. Essere sempre all'erta e correre dei rischi” ha concluso la campionessa slam.