Wta Rabat - Trevisan: che vittoria contro Muguruza. Ai quarti anche Bronzetti



by   |  LETTURE 2201

Wta Rabat - Trevisan: che vittoria contro Muguruza. Ai quarti anche Bronzetti

Quattro vittorie e sei sconfitte. Questo il bilancio per la pattuglia azzurra alla fine del terzo giro nel tabellone cadetto del Roland Garros. Al turno decisivo quanto meno Alessandro Giannessi, Giulio Zeppieri, Luca Nardi e Franco Agamenone.

Niente da fare invece per le due donne impegnate (Sara Errani ed Elisabetta Cocciaretto) Flavio Cobolli, Lorenzo Giustino, Gian Marco Moroni e Salvatore Caruso. Nel day-4 scenderanno in campo altri cinque azzurri: l'Italia può quindi ancora rimpolpare il bottino.

Proprio alle porte del Roland Garros - dove nel 2020 ha raggiunto i quarti di finale - Martina Trevisan ritorna invece a fare la voce grossa. Seppur contro una versione abbastanza rimaneggiata di Garbine Muguruza, la toscana si accomoda quanto meno ai quarti di finale nel '250' di Rabat e si aggancia alla vittoria più prestigiosa proprio dopo due anni abbastanza oscuri.

La tennista spagnola, che non sfrutta un set e un break di vantaggio, si spegne completamente proprio nel cuore del secondo e fa appena in tempo a smuovere lo zero dalla casella dello zero nel finale. Emblematico il 2-6 6-4 6-1 che matura alla soglia delle due ore di gioco e che vale a Trevisan la sfida (non impossibile) con la numero sette del seeding Arantxa Rus.

Tra le prime otto nel torneo marocchino anche Lucia Bronzetti, che fatica decisamente di meno per abbattere la resistenza della francese Burel. Lascia in realtà poco spazio alle interpretazioni il 6-3 6-2 finale. Ai quarti Parrizas-Dias.

A Strasburgo soffre più del previsto Karolina Pliskova, che ha bisogno di tre set per battere Bernarda Pera. Nella parte finale di giornata c'è gioia anche per Angelique Kerber, che con modalità incredibilmente simili alla ceca batte Aliaksandra Sasnovich.

A Ginevra, dopo il successo ai danni di Fabio Fognini al primo turno, Thanasi Kokkinakis raggiunge i quarti di finale grazie alla vittoria in tre set ai danni di Federico Delbonis. Tutto estremamente facile come da pronostico per Casper Ruud, che lascia per strada appena quattro giochi nella sfida con Benoit Paire. Photo Credit: Getty Images