Wta Roma - Devastante Swiatek: 28° successo consecutivo, titolo e lacrime

La tennista polacca rimane imbattibile. Al Foro Italico il quinto titolo consecutivo in stagione

by Perri Giorgio
SHARE
Wta Roma - Devastante Swiatek: 28° successo consecutivo, titolo e lacrime

Ventotto vittorie di fila. Basta così? Certo che no, se pensiamo che ventidue di queste sono arrivate in due set. Iga Swiatek ha completamente disimparato a perdere. O meglio, ha disamparato anche a lottare. Nella finale di Roma con Ons Jabeur - sopravvissuta sia a Maria Sakkari che a Daria Kasatkina a cavallo tra i quarti di finale e le semifinali - impiega poco più di settanta minuti di gioco per griffare il 6-2 6-2 finale nonostante uno spauracchio nel finale.

Nelle lacrime finali, con tanto di inchino, c'è tutto il cuore della già campionessa in carica. Quinto titolo stagionale per la tennista polacca, che stacca peraltro di 2000 punti la numero due Barbora Krejcikova.

Chiamata a difendere il titolo al Roland Garros e a cedere la posizione a Paula Badosa. Raggiunge invece la sesta casella del ranking la tunisina, che dopo la vittoria a Madrid ferma a undici la serie di vittorie consecutive.

Il rendimento in risposta: la chiave per Swiatek, come da protocollo, è la medesima. La numero uno del mondo - con i piedi saldamente in campo - prende il controllo della situazione in avvio (dopo un turno di battuta piuttosto sereno) con tre risposte vincenti in fila dal 40-30 Jabeur.

La tunisina, che non trova alternative tattiche valide e che non punge neanche con la palla corta, rischia il doppio-break di svantaggio, ma riesce comunque in qualche modo a rimettersi in carreggiata e soprattutto ad affacciarsi sullo 0-30 nel settimo game.

Swiatek si cava fuori dai guai dalla prima, e peraltro unica, situazione di difficoltà nel set e nel finale bissa addirittura l'operazione break. Le dinamiche non cambiano nel secondo set. Anche se Jabeur riesce addirittura a procurarsi una palla break in avvio.

Non si tratta dell'ultimo baluardo di equilibrio in una partita assai condizionata dalla supremazia di Swiatek, che spezza gli equilibri nel game immediatamente successivo e che rimpolpa il bottino con un secondo colpo in risposta.

Jabeur prova a farsi nuovamente sotto sul 2-4 e impensierisce la tennista polacca nel settimo game. Ecco: è quello l'ultimo briciolo di equilibrio che la finale del '1000' di Roma vive. Photo Credit: Getty Images

Wta Roma
SHARE