Wta Roma - Swiatek non si ferma più: sarà la miglior finale possibile con Jabeur



by PERRI GIORGIO

Wta Roma - Swiatek non si ferma più: sarà la miglior finale possibile con Jabeur

Roma potrà godere di quella che al momento sembra la miglior finale disponibile. Da una parte la numero uno del mondo Iga Swiatek, che ha completamente dimenticato cosa voglia dire perdere, dal lato opposto Ons Jabeur.

Parallelamente in serie positiva da dieci partitite.

Dominio Swiatek, rimonta Jabeur

Ventisei vittorie consecutive, di cui venti in due set. In questo filotto senza-senso, solamente sette long set e la bellezza di tredici (tredici!) 6-0.

Anche la semifinale al Foro Italico con Aryna Sabalenka - numero tre del seeding - si rivela poco più di un allenamento agonistico per la super numero uno del mondo Iga Swiatek, che impiega poco più di settanta minuti per sigillare il 6-2 6-1 finale.

Dopo lo scambio break-break-break la partita sostanzialmente finisce, con la polacca che prende totalmente in mano il controllo della situazione e argina il tennis tutta-potenza della bielorussa. Iga tra le altre cose cercherà di confermare il titolo a Roma dopo quello dello scorso anno e di raggiungere quota cinque in stagione.

A proposito di continuità: dopo il successo a Madrid, il primo di una tennista africana a livello 1000, Ons Jabeur vince una partita assolutamente folle contro Daria Kasatkina e raggiunge quanto meno la finale anche a Roma.

Reduce peraltro dalla prova di sopravvivenza con Maria Sakkari - che aveva sprecato un mega-vantaggio di 6-1 5-2 - la tunisina non riesce a sfruttare un break a disposizione nel corso del terzo set, cancella un match point sul 4-5, ma soprattutto trova armi sufficientemente valide per evitare il tie break nel rush finale.

Il marchio di fabbrica, come di consueto, è la palla corta. Il tutto nonostante un buco incredibile nel cuore del secondo set che le consente appena di smuovere lo zero dalla casella dei game: emblematico il 6-3 1-6 7-5 finale.

Tra le due sarà il quarto confronto diretto nel circuito maggiore, con la numero uno del mondo che ha vinto a Washington nel 2019 e la tunisina che ha invece fatto bis a cavallo tra Wimbledon e Cincinnati lo scorso anno.

Wta Roma