Wta Roma - Swiatek da record, sarà grande match contro Sabalenka. Bene Jabeur



by   |  LETTURE 1242

Wta Roma - Swiatek da record, sarà grande match contro Sabalenka. Bene Jabeur

Continua il momento magico nel circuito femminile della numero uno al mondo Iga Swiatek. La giovane e talentuosa polacca ha bisogno di un'ora e quarantacinque minuti per avere la meglio sull'ex campionessa Slam Bianca Andreescu, che, regge un set e prova a mettere in difficoltà Iga.

Buona partenza della ventenne che si porta subito sul 2 a 0, ma Bianca mostra vecchi sprazzi della campionessa che conoscevamo e reagisce con due break consecutivi e mette in grossa difficoltà la numero uno al mondo.

La numero uno non demorde ed arriva a servire per il set sul 5 a 3, perde nuovamente il servizio e si vola al tie-break. Qui la Swiatek domina con una serie di punti di classe e non sentendo il momento, chiudendo il parziale per 7 a 2.

Il secondo set è un'autentica formalità con la canadese che fa pochi 15 e la Swiatek che le rifila un netto 6 a 0.

Roma, grande semifinale nel circuito femminile

Ci sarà la semifinale più attesa agli Internazionali con la Swiatek che affronterà la bielorussa Aryna Sabalenka, tornata in gran forma qui a Roma.

La tennista fatica più del previsto per battere una rigenerata Anisimova, avanti nel primo set per 6-4. Decisivo il nono game, molto lungo, che porta al break dell'americana. Secondo e terzo set invece senza storia con Aryna che ottiene il pass per la vittoria.

Le due si incroceranno in una semifinale che per tanti è invece una finale anticipata. Nel quarto più interessante (con due Top Ten coinvolte) la Jabeur vince in rimonta e batte la greca Maria Sakkari. L'ellenica parte forte e sembra ad un passo dal chiudere il match: avanti 6-1;3-0 l'incontro è assolutamente senza storia quando la Jabeur reagisce mentre la giovane greca entra in difficoltà.

Da quel momento solo tre game per Maria con la Jabeur che ottiene così il pass per le semifinali del torneo. Al prossimo turno affronterà la russa Kasatkina, avanti grazie al ritiro per infortunio della svizzera Teichmann. Al momento del ritiro la russa era avanti di un set e 3 a 2 nel secondo parziale.