Wta Madrid: Draw - Swiatek per il poker 1000. Per l'Italia Giorgi e Paolini



by   |  LETTURE 1389

Wta Madrid: Draw - Swiatek per il poker 1000. Per l'Italia Giorgi e Paolini

Che il circuito femminile abbia finalmente trovato una regina? Non lo sappiamo, ma la presenza ingombrante di Iga Swiatek inizia a farsi sentire. Anche a Madrid, la tennista polacca - che ha già vinto i primi tre '1000' della stagione - guiderà il seeding e andrà a caccia di un record inedito.

Ad attenderla al primo turno una qualificata. Nella parte più bassa del tabellone c'è invece la 'freschissima' numero due del mondo Paula Badosa, che ha fatto presumibilmente della costanza l'arma più letale negli ultimi dodici mesi.

Tutt'altro che scontata comunque la sfida di primo turno con Veronika Kudermetova, numero venticinque del mondo. A proposito di cose non banali: la campionessa uscente Aryna Sabalenka avrà immediatamente Amanda Anisimova.

Obiettivo per la tennista bielorussa, che non sta vivendo invece un periodo felicissimo, quanto meno quello di limitare i danni dopo la vittoria in finale della passata edizione ai danni di Ashleigh Barty, che ovviamente non ci sarà.

Fuori inoltre due delle prime dieci giocatrici del mondo (Barbora Krejcikova e Anett Kontaveit) nonché Elina Svitolina e Angelique Kerber. A completare il quartetto principale Maria Sakkari: a dimostrazione del cut-off estremamente basso c'è la sfida con Madison Keys.

Da monitorare anche le due principali mine vaganti: Simona Halep e Naomi Osaka, ovviamente fuori dal lotto delle teste di serie. Presente il blocco Canada formato da Bianca Andreescu e dalla stellina Leylah Fernandez.

Italia: ci sono Giorgi e Paolini

Capitolo Italia: ai nastri di partenza ovviamente Camila Giorgi e Jasmine Paolini.

Da registrare inoltre che tabellone cadetto hanno già superato il taglione del primo turno sia Martina Trevisan che Lucia Bronzetti. Per la marchigiana la 'classica' con Jessica Pegula, penultima avversaria prima dello storico trionfo in Canada nella passata stagione.

Sulla carta appare insormontabile il test Ons Jauber per la toscana, in rotta di collisione parallelamente con la numero otto del seeding Ons Jabeur: le prestazioni degli ultimi mesi lasciano comunque spazio alla speranza.

Photo Credit: Getty Images