Atp/Wta Miami - Subito fuori Musetti. Forfait Giorgi: continua la favola Bronzetti



by   |  LETTURE 3081

Atp/Wta Miami - Subito fuori Musetti. Forfait Giorgi: continua la favola Bronzetti

Il fato ha regalato a Lucia Bronzetti un sogno: il terzo turno a Miami dopo la sconfitta nel tabellone cadetto. La tennista azzurra, chiamata a sostituire Sofia Kenin nel day-1, dopo il successo ai danni di Ajla Tomljanovic (con tanto di match point a sfavore nel tie break del secondo set) approfitta del forfait di Camila Giorgi, che a una dozzina di giorni dal forfait a Indian Wells opta per il ritiro anche in Florida, pesca un’altra lucky loser - la svizzera Stefanie Voegele - e con un nettissimo 6-2 6-1, che lascia francamente anche poco spazio alle interpretazioni, si piazza addirittura a ridosso delle prime novanta giocatrici del mondo.

Ad attenderla la vincente del match tra Karolina Pliskova e Anna Kalinskaya. Difficile ma non impossibile. Le necessità di Naomi Osaka paiono tanto chiara quanto comprensibile. Tranquillità, nella stragrande maggioranza dei casi, fa rima con vittoria per la tre volte campionessa Slam.

Reduce dal singolare (ma non inedito) IW-Gate e dalla sporchissima vittoria al primo turno in Florida con Astra Sharma. Ecco, la non-testa-di-serie più pericolosa del tabellone, ovviamente chiamata a ricoprire il ruolo della mina vagante, ritrova gli automatismi e si diverte.

Sorride, gioca senza pressione, come da logica delle cose si sbarazza senza difficoltà di Angelique Kerber. Ha il sapore della redenzione anche il sorprendente successo di Karolina Muchova ai danni di Leylah Fernandez, che riesce miracolosamente solo a evitare un passivo troppo pesante.

Nel listone delle sorprese anche il passo falso di Elina Svitolina (che in stagione ha vinto solamente cinque delle tredici partite disputate) e quello di Emma Raducanu, che contro Katerina Siniakova serve addirittura in vano per il match.

Musetti, niente da fare contro Popyrin

Il tabellone maschile perde l’unico azzurro fuori dalle tds nel day-2. Si tratta di Lorenzo Musetti, che nella complicatissima sfida con Alexei Popyrin si spegne a un passo dal tie break nel primo set e non sfrutta un vantaggio di 4-2 neanche nel secondo set.

Il tennista australiano, che sul 6-6 accarezza la vittoria su un doppio-fallo-non-doppio-fallo del carrarino sul 4-6, sfrutta la terza chance a disposizione e raggiunge il secondo turno grazie a un rocciosissimo 7-5 7-6(5) Photo Credit: Getty Images