Dopo più di un anno riecco Eugenie Bouchard. Svelata la data del rientro



by   |  LETTURE 6212

Dopo più di un anno riecco Eugenie Bouchard. Svelata la data del rientro

Il calvario di Eugenie Bouchard è finalmente destinato a finire. Dopo esattamente un anno di inattività per via di una serie di infortuni che l’hanno costretta a rimanere lontana dai campi, la 28enne canadese ha ripreso ad allenarsi e sarà presente al torneo ITF W100 di Palm Harbor, in Florida, dove dal prossimo 11 aprile riprenderà a giocare grazie ad una wild-card concessa dagli organizzatori.

L’annuncio è arrivato direttamente dall’account social del torneo. La tennista di Montreal ha disputato il suo ultimo match ufficiale lo scorso marzo al torneo di Monterrey, dove fu eliminata al primo turno.

Da quel momento in poi gli infortuni hanno falcidiato la stagione della Bouchard: un intervento chirurgico alla spalla l’ha costretta a rimanere per diversi mesi a letto e soltanto nelle ultime settimane la canadese sembrerebbe aver definitivamente recuperato.

La canadese, finalista a Wimbledon nel 2014, è precipitata oltre la top-1000 e il torneo americano potrebbe rappresentare una grande opportunità per lei, visto che le permetterebbe di ottenere l’accesso diretto al Roland Garros 2022.

La carriera di Eugenie Bouchard

La 28enne tennista di Montreal ha ottenuto risultati di tutto rispetto nel corso della sua carriera.

Vincitrice di un titolo WTA e 6 ITF, nella sua miglior stagione in carriera, ossia il 2014, ha raggiunto la finale di Wimbledon (persa in finale 3-6 0-6 contro Petra Kvitova), diventando la prima canadese a disputare una finale in una prova del Grande Slam.

Nello stesso anno si è spinta fino alle semifinali sia agli Australian Open che al Roland Garros, chiudendo l’anno da numero 5 del mondo e disputando le Finals di fine stagione. A seguito di qualche altro anno di buon livello, la tennista canadese ha vissuto una vera e propria involuzione dal 2016 in poi, che l’ha portata ad una serie di risultati altalenanti che l’hanno fatta precipitare in classifica, prima dell’infortunio del 2021.

Chissà se questo nuovo capitolo della sua nuova carriera possa essere il momento di svolta per tornare a competere a buoni livelli e raggiungere nuovamente risultati che, ormai, mancano alla Bouchard da troppo tempo.