Naomi Osaka ritorna in campo: difenderà il titolo agli Australian Open



by   |  LETTURE 1024

Naomi Osaka ritorna in campo: difenderà il titolo agli Australian Open

Togliendo la primissima parte di stagione, non sarà di certo un 2021 che l’atleta vorrà ricordare per tutti i problemi e le difficoltà riscontrate, oltre ai risultati non eccellenti ottenuti. Complicanze, molte sotto l’aspetto mentale, che ha dovuto affrontare duramente e con tenacia, seppur in alcune circostanze hanno preso il sopravvento su di lei.

La personalità e il carattere di Naomi Osaka sono stati scoperti pian piano nel circuito Wta nell’annata appena conclusa: la giapponese non ha vissuto un momento felice della sua già incredibile carriera, lo si nota dai suoi tanti ritiri e da alcune conferenze stampe coi giornalisti, nella quale è scoppiata anche in lacrime.

“Quando vinco non mi sento felice, ma soprattutto sollevata. Quando perdo invece mi sento molto triste. Chiaramente tutto questo non è normale. Onestamente non so quando giocherò la mia prossima partita. Penso che mi prenderò una pausa per un po’ di tempo” aveva dichiarato la tennista dopo la sconfitta agli Us Open.

Questo periodo di stop si è (finalmente) esaurito perché la ragazza ha deciso di partire per la tournée australiana.

Osaka in volo

La nativa proprio della città di Osaka è arrivata nelle scorse ore in terra oceanica, dopo aver immortalato sui propri canali social uno dei momenti del lungo volo.

I fan dunque potranno rivedere presto su un campo da tennis la talentuosa 24enne, che è chiamata alla difesa del titolo agli Australian Open: infatti nel 2021 è stata bravissima a conquistare il titolo del primo Grande Slam della stagione, che ora dovrà provare in qualche modo a confermare da un’agguerrita concorrenza desiderosa di fare bene nei primi impegni del 2022.

Con un fisico al top e una situazione mentale serena, la giovane giocatrice ha dimostrato di poter avere una marcia in più soprattutto sul cemento: fra AO e Us Open, sono già 4 i trionfi negli appuntamenti prestigiosi conquistati dalla giapponese, che dal 2018 ha vinto sempre almeno una competizione Major.

Riuscirà a proseguire questa serie anche nella prossima annata? Lo si scoprirà soltanto con il passare del tempo.