Da rivelazione a certezza. Badosa traccia gli obiettivi per il 2022



by   |  LETTURE 783

Da rivelazione a certezza. Badosa traccia gli obiettivi per il 2022

Dalla Top 70 alla Top 10. Dalla sconfitta al primo turno sul blu di Melbourne Park alle semifinali nel ‘masterone’ di Guadalajara. Paula Badosa, che nel mezzo si è piazzata tra le prime otto a Parigi e ha soprattutto trionfato nel ‘1000’ di Indian Wells, dopo una stagione da assoluta protagonista è pronta a limare i dettagli.

“Ho cercato di sfruttare al meglio il periodo di vacanza, ho provato a divertirmi, ma sono molto concentrata sui miei obiettivi. Avere una routine per me è molto importante” ha raccontato nel corso di una lunga intervista rilasciata ai microfoni di Eurosport.

“Il tempo per preparare la prossima stagione sarà molto ridotto, ma non mi pesa assolutamente. Anzi. Non vedo l’ora di andare di nuovo in Australia”. La spagnola disputerà il ‘500’ di Adelaide (in un torneo in cui saranno presenti nove delle prime dieci tenniste del ranking) prima dello Slam down-under.

“Lo scorso anno non mi sono divertita ed è per questo che vorrei salutare l’Australia in maniera del tutto differente questa volta. Arriverò con motivazioni diverse, una classifica completamente diversa, non potermi allenare per quasi tre settimane non è stato assolutamente facile.

Il mio obiettivo banalmente è quello di vincere il maggior numero di partite possibile, di dare il 100% e di vedere cosa succede. Voglio arrivare in fondo nei tornei dello Slam” ha spiegato con grande consapevolezza.

Suarez Navarro e Garbine Muguruza punti di riferimento

Nel corso della chiacchierata anche la chance di parlare di due punti di riferimento per il tennis spagnolo femminile: Garbine Muguruza e Carla Suarez Navarro. “Carla ha dato tutto quello che aveva per questo sport.

Ha lasciato un segno indelebile. E adesso deve solo pensare a godersi la vita al massimo dopo tutto quello che ha dovuto affrontare. Per me è un orgoglio il paragone con Garbine. L’ho sempre ammirata, è sempre stata un punto di riferimento, per quanto riguarda l’aspetto tecnico e quello emotivo” ha poi concluso. Photo Credit: Getty Images