Wta Lussemburgo/Portorose - Ci sono Paolini, Errani, Ferrando e Bronzetti



by   |  LETTURE 1642

Wta Lussemburgo/Portorose - Ci sono Paolini, Errani, Ferrando e Bronzetti

Dopo una straordinaria edizione degli Us Open (che ha visto trionfare Daniil Medvedev ed Emma Raducanu) il circuito riparte solo dalle donne. Per gli uomini bisognerà attendere quanto meno il venerdì. In programma gli ultimi turni di Davis Cup prima delle Finals che quest’anno si disputeranno a Torino, Innsbruck e ovviamente a Madrid.

Ai nastri di partenza in Lussemburgo e a Porterose, come da logica delle cose, solamente tre delle prime tre giocatrici del ranking (Belinda Bencic, Elise Mertens e Jelena Ostapenko) manco a dirlo tutte sul cemento indoor del Kockelscheuer Sport Centre.

Jasmine Paolini – che è entrata in tabellone in Slovenia grazie al forfait di Sasnovich e che sarà sostanzialmente l’unica presente per i colori azzurri nella settimana – se la vedrà al primo turno (da sfavorita) con Dayana Yastremska.

Insomma: il day-1 non regala particolari sorprese in Lussemburgo. Ocean Dodin, nonostante qualche patema nel corso della prima frazione, riesce a regolare in rimonta la russa Zakharova. Tutto facile per Ludmilla Samsonova contro Misaki Doi (che a cavallo tra primo e secondo set raccoglie solamente cinque game) brilla anche la diciottenne danese Clara Tauson contro Astra Sharma.

Ekaterina Alexandrova lascia un set per strada nella sfida con la svizzera Voegele, lascia invece poco spazio alle interpretazioni il 6-4 6-2 che Alize Cornet costruisce in poco più novanta minuti di gioco contro Anastasia Potapova.

Tre italiane a Portorose

A Portorose Bernarda Pera beffa Fiona Ferro nella parte iniziale di giornata, dopo un primo set decisamente negativo Kristina Mladenovic lascia invece le briciole alla wild card Radisic. Lucia Bronzetti, che dopo Stollar annota sul taccuino delle vittime anche Murray, raggiunge nel tabellone principale Sara Errani.

In rotta di collisione con Kalinina al primo turno. Fa la stessa cosa Cristiana Ferrando, che si era affacciata al setaccio delle qualificazioni con uno 0-6 contro la numero uno del seeding Kerkhove. Niente da fare per Lucrezia Stefanini, battuta in ‘finale’ da Kuzmova dopo il successo ai danni di Juric. Photo Credit: Getty Images