Wta Montreal - Giorgi da impazzire: cade anche Pegula, sarà finale con Pliskova



by   |  LETTURE 5014

Wta Montreal - Giorgi da impazzire: cade anche Pegula, sarà finale con Pliskova

La favola di Camila Giorgi sul cemento di Montreal non trova una conclusione neanche in semifinale. Dopo Elise Mertens, Nadia Podoroska, Petra Kvitova e Coco Gauff, la tennista marchigiana annota sul taccuino delle vittime anche la statunitense Jessica Pegula.

Tra le altre cose la prima in grado di prolungare quanto meno la questione al terzo nella settimana canadese. Camila – già reduce dai quarti di finale ai Giochi Olimpici – raggiunge quindi per la prima volta una finale ‘1000’ in carriera, la nona in assoluto nel circuito maggiore.

Il 6-3 3-6 6-1 che costruisce in poco meno di due ore di gioco risulta comunque in qualche modo emblematico. La tennista azzurra parte forte, cancella una palla break proprio in avvio e si appropria del quarto game per assestare la prima spallata al match.

A rivelarsi decisivo è comunque il settimo game, quello in cui cancella una manciata di chance per il 4-3. Pegula - che accenna già un tentativo di rimonta ai piedi del primo traguardo - tenta di apportare delle piccole modifiche al piano tattico ed evidentemente anche ad approfittare di un iniziale parziale di 3-0.

Vantaggio che si rivela fondamentale (soprattutto con lo sfondo del controbreak sul 3-1) per pareggiare i conti. Preludio di una lotta? Macché: Il terzo set si rivela un contorno del tutto necessario: Camila, che regala il primo turno di battuta, rientra in maniera selvaggia e con un super-parziale di 6-0 e sfrutta il ‘momento-no’ della statunitense fino al traguardo.

Sarà Giorgi-Pliskova in finale: esce Sabalenka

Ad attendere la marchigiana nella finale più prestigiosa in carriera ci sarà Karolina Pliskova. Nel remake della semifinale dei Championships, la tennista ceca non ritocca il risultato in alcun modo.

Anzi. Si sbarazza della numero uno del seeding con un nettissimo 6-3 6-4 che costruisce in poco più di ottanta minuti di gioco e che manco a dirlo impreziosisce con il 75% di punti con la prima palla e soprattutto con dieci ace.

Di due a uno in favore della tennista azzurra il saldo negli scontri diretti: datato Eastbourne il più recente. Photo Credit: Getty Images