Olimpiadi Tokyo - Giorgi dà la prima gioia olimpica nel femminile. Osaka domina



by   |  LETTURE 55363

Olimpiadi Tokyo - Giorgi dà la prima gioia olimpica nel femminile. Osaka domina

È di Camila Giorgi la prima gioia olimpica nel tabellone femminile di Tokyo. Con una prestazione autorevole l’azzurra supera in due set Jennifer Brady per 6-3 6-2 in un match sostanzialmente sempre in totale controllo e guadagna il secondo turno dove ad attenderla troverà Elena Vesnina che ha superato in tre set Ostapenko.

Camila mette sempre due break di distanza tra sé e l’americana, decisamente meglio piazzata di lei in classifica, e concede la battuta solo quando aveva già un sostanzioso vantaggio dalla sua. Giorgi perde addirittura la battaglia poco edificante dei doppi falli con l’americana che macchia il suo taccuino con 7 contro i due dell’italiana.

Contro Vesnina l’azzurra ha perso due dei tre precedenti, ma ha anche vinto l’ultima sfida giocata a Strasburgo nel 2017. Nulla da fare, invece, per Jasmine Paolini, chiamata a un’impresa decisamente fuori portata.

L’italiana ha ritrovato davanti a sé quella Petra Kvitova che l’aveva battuta con un doppio 6-3 al Roland Garros 2020 e oggi Jasmine riesce a incamerare un game in più, ma poco cambia. La ceca conduce un match ordinario e fa valere le categorie che la separano da Paolini: a Petra basta un break, colto nel decimo game, per intascare 6-4 il primo set, e un’ottima partenza nel secondo per timbrare poi il 6-3 che la manda al secondo turno.

Nel resto del tabellone femminile oggi è il giorno del debutto dei pezzi da novanta e non mancano certo le sorprese: la più eclatante riguarda ovviamente la sconfitta all’esordio di Barty, numero uno del mondo e fresca campionessa ai Championships.

L’australiana, in una giornata decisamente no, si è fatta beffare da Sorribes Tormo perdendo addirittura in due set (6-4, 6-3). Non ha invece tradito le enormi attese Naomi Osaka, tornata a competere nelle Olimpiadi giocate davanti al proprio pubblico.

La giapponese, che ha avuto l’onore di essere l’ultimo tedoforo nella cerimonia di venerdì, ha avuto vita facile contro la cinese Saisai Zheng, battuta 6-1 6-4.