Wta Eastbourne - Colpo Giorgi: battuta Pliskova al primo turno



by   |  LETTURE 1911

Wta Eastbourne - Colpo Giorgi: battuta Pliskova al primo turno


Come un fulmine a ciel sereno, ma gradito. Con circa ventiquattro ore di ritardo sul ruolino di marcia - ovviamente causa-pioggia - Camila Giorgi mette i piedi sul centrale di Eastbourne, beffa Karolina Pliskova (due volte campionessa del torneo) e supera il taglio del primo turno.

La tennista marchigiana, che aveva perso anche cinque dei sei precedenti, dopo un primo set complicatissimo - in cui condensa più del 50% degli errori non forzati - domina in maniera totale il confronto e sigilla il successo sul 2-6 6-2 6-2.

Al secondo turno affronterà una tra Shelby Rogers e Kiki Bertens.

Camila 'boom boom'

Il primo set, in linea con gli standard, è viziato da un numero spropositato di errori della tennista azzurra e parallelamente dalla consistenza della numero cinque del gruppo.

Camila, che fatica a gestire la faccenda da fondocampo e soprattutto a trovare della alternative valide sul lato debole, si concede in avvio con la battuta a disposizione, macchia il taccuino anche sul 2-5 e non fa mai praticamente in tempo a rendersi pericolosa in risposta.

Difficile d'altronde contro un'avversaria che spara cinque ace e che vince più del 75% dei punti anche con la seconda palla. Eppure le dinamiche nella seconda frazione cambiano completamente, eccome se cambiano.

Camila trova maggiore continuità, limita considerevolmente il numero degli unforced, ma soprattutto applica alla perfezione lo schema servizio-dritto. Il 3-1 iniziale è una conseguenza praticamente logica. La tennista azzurra, improvvisamente solida, restituisce completamente il favore: manco a dirlo lascia per strada solamente un altro game per strada.

Senza un vero progetto tattico a disposizione, e a corto di punti facili con il servizio, Pliskova fa poi da spettatrice non-pagante nel monologo della numero uno azzurra. Camila - che non riesce comunque a mantenere il doppio break di vantaggio - ripristina il vantaggio sul 4-1, non sfrutta una manciata di match point nel game immediatamente successivo, ma conserva gli ultimi due turni di battuta in maniera perfetta e aggancia il successo.

Da registrare nel day-1 (effettivo) il complicatissimo successo di Elina Svitolina ai danni di Paula Badosa e quello di Bianca Andreescu su Christina McHale. Photo Credit: Getty Images