Wta Parma - Serena WIlliams ritorna al successo: Pigato fuori a testa alta



by   |  LETTURE 1757

Wta Parma - Serena WIlliams ritorna al successo: Pigato fuori a testa alta

Dopo aver superato il setaccio delle qualificazioni, peraltro con due successi in rimonta rispettivamente ai danni di Leonie Kung e Ludmilla Samsonova, la piccola Lisa Pigato si regala la prima esperienza nel circuito maggiore e soprattutto… Serena Williams.

La campionessa statunitense ritorna al successo dopo la semifinale australiana con Naomi Osaka grazie a un netto 6-3 6-2 e raggiunge soprattutto al secondo turno Katerina Siniakova. Nessuna sorpresa, insomma. Dolcissimo il momento finale, sugellato da un abbraccio, con Pigato che mette da parte l’emozione e chiede una foto.

“Mi ha detto che ha solo diciassette anni e che era al primo torneo in carriera, penso sia stata una grande esperienza per lei” ha poi confessato Serena nell’intervista post-match.

Pigato esce a testa alta: finisce con un abbraccio

Classe 2003, nativa di Bergamo, tennis brillante e ancora enormi margini di miglioramento.

Nonostante le circostanze, l’azzurrina riesce a presentarsi al più prestigioso degli appuntamenti con un break e soprattutto riesce a limitare i danni dopo un inevitabile parzialotto di 4-0 Stati Uniti. “Serenona” serve bene e soprattutto tenta di non restare intrappolata nella rete degli scambi prolungati.

Vuoi per esperienza, vuoi per vendicare il passo falso a Roma (figlio della prima partita ufficiale dalla semifinale agli Australian Open) la statunitense conserva gli ultimi due turni di battuta in maniera pressoché perfetta.

Cosa che fa anche la giovanissima azzurra. Pigato cancella due palle break in avvio grazie al contributo del servizio e blinda il primo game con una splendida soluzione di rovescio in lungolinea. Preludio di un errore piuttosto grossolano in fase di impostazione della ventitré volte campionessa Slam.

Pur giocando una buonissima partita, la tennista azzurra riesce a muovere ulteriormente il punteggio solamente in un’altra occasione. Chiamata a servire per chiudere il match sul 5-2, “Serenona” ovviamente non sbaglia.

Ok Di Giuseppe

Da registrare nella prima parte di giornata anche la bella vittoria di Martina di Giuseppe ai danni della giappone Nao Hibino. Emblematico il 7-6(5) 7-5 che matura alla soglia delle due ore di gioco e che vale la sfida con Qiang Wang. Photo Credit: Getty Images