Wta Madrid - Sabalenka si vendica di Barty e acciuffa il titolo



by   |  LETTURE 1236

Wta Madrid - Sabalenka si vendica di Barty e acciuffa il titolo

Domina il primo set, si spegne nel cuore del secondo e ripristina il vantaggio nel rush finale. Così Aryna Sabalenka abbatte la resistenza di Ashleigh Barty – che non perdeva un match da Charleston – e acciuffa il titolo nel ‘1000’ di Madrid.

Vendicando tra le altre cose anche il passo falso in finale a Stoccarda di una manciata di settimane fa. La tennista bielorussa si accomoda sul 6-0 3-6 6-4 alla soglia delle due ore di gioco e impreziosisce la collana dei titoli in carriera con la perla numero undici.

Niente da fare per la numero uno del gruppone, a corto di idee nella fase iniziale ed evidentemente anche di energie nella parte finale. Insieme a uno dei titoli più prestigiosi, Sabalenka ritocca considerevolmente il best ranking e raggiunge la quarta posizione mondiale.

La terza occupata da Simona Halep dista poco più di quattrocento punti.

Sabalenka sulle montagne russe: suo il titolo

Il parziale che decide il set inaugurale è di 27-13. Ed è in favore di Aryna Sabalenka.

Lucida a sfruttare il momento-no della numero uno del gruppone e soprattutto a difendere i tre turni di battuta disponibili in maniera praticamente perfetta. Barty tenta di apportare delle migliorie al piano tattico. Ed evidentemente anche a limitare il numero degli errori non forzati.

La tennista australiana non custodisce il 2-0, ma ripristina il vantaggio sul 3-2 e soprattutto irrobustisce il vantaggio nel finale. Chiamata a servire per rimanere aggrappata al set (col servizio) sul 3-5, Sabalenka condensa tre errori non forzati piuttosto banali da fondocampo.

L’equilibrio regna sovrano nel corso del terzo set. Se non altro fino al quattro pari. Anche se è la numero uno del gruppone ad avere una manciata di chance nel quarto game per mettere la testa avanti. La bielorussa, quando il tie break sembra il più scontato degli epiloghi, assesta invece la spallata decisiva nel nono gioco e chiude i conti in quello immediatamente successivo grazie a un turno di battuta praticamente perfetto. Completando fra le altre cose anche un parzialone di 8-0. Photo Credit: Getty Images