Wta Madrid - Barty supera in tre set Kvitova. Badosa vince ancora



by   |  LETTURE 966

Wta Madrid - Barty supera in tre set Kvitova. Badosa vince ancora

Quest’oggi si sono disputati i quarti di finale del WTA di Madrid. La giornata si è aperta con la quarta vittoria consecutiva della wild card spagnola Paula Badosa, che potrà continuare a vivere il suo sogno nel torneo di casa.

La tennista classe 1997 ha infatti sconfitto in due set Belinda Bencic e conquistato l’accesso alle semifinali. Badosa ha giocato con grande aggressività in risposta e propio grazie a questo fondamentale ha brekkato la giocatrice svizzera nel terzo game.

Bencic ha provato a rientrare nel primo set, ma dopo aver strappato la battuta alla sua avversaria sul 3-4, ha gettato alle ortiche la rimonta e consegnato alla spagnola i successivi due game e quindi il set. Escludendo il break e il contro break iniziale, nel secondo set le due giocatrici hanno tenuto il servizio senza troppi problemi fino al 5-5, quando Bencic ha colpito un pessimo schiaffo al volo e concesso a Badosa la possibilità di portarsi di nuovo avanti con il passante di rovescio.

La spagnola non ha tremato nel game che ha chiuso l’incontro sul 7-5. In semifinale, Badosa sfiderà la numero uno del mondo Ashleigh Barty, che ha battuto in tre set Petra Kvitova.

Barty supera Kvitova in tre set.

Badosa continua a stupire

L’australiana ha dominato la prima frazione di gioco, in cui ha lasciato un solo game alla sua rivale, e vinto quasi il doppio dei punti della giocatrice ceca. Nel secondo set, Kvitova ha portato a casa i primi tre durissimi game annullando magistralmente tre palle break.

Il vantaggio accumulato nei primi minuti del secondo set, le ha permesso di portare la disputa al terzo. Un terzo set che Barty ha giocato ad un livello altissimo e vinto 6-3. Per la campionessa australiana si tratta dell’ottava vittoria di fila.

Barty e Badosa si sono affrontate per la prima volta in carriera a Charleston lo scorso 9 aprile e a vincere è stata la tennista spagnola con il punteggio di 6-4, 6-3. “Serie vincente al terzo set? Si tratta solo di restare nella lotta e non lasciare scivolare via la partita” , ha ammesso la numero uno quando le hanno ricordato che ha vinto 11 partite su 12 al terzo set nel 2021.

“Penso sia importante non farsi prendere dal panico, ma ognuna di noi ha il suo modo di gestire le emozioni. Sono sempre abbastanza calma in campo, ho sempre avuto questa attitudine. Io e Petra ci rispettiamo a vicenda come giocatrici e come persone.

La rispetto immensamente per la persona che è fuori dal campo. Ho iniziato il match particolarmente bene oggi; lei, invece, ha fatto fatica a trovare il campo nel primo set. Nel secondo set, Petra ha servito molto bene, anche la profondità della sua seconda di servizio mi ha impressionato.

Nell’ultimo set è stato importante ottenere il break nei primi game per ritrovare la strada” . Sono bastati due tie-break ad Anastasia Pavlyuchenkova per liberarsi di un’ottima Karolina Muchova. Nel primo parziale, le due giocatrici hanno mostrato grande solidità al servizio; mentre nel secondo hanno dato vita al festival del break e strappato il servizio all’avversaria per ben tre volte.

La tennista russa ha decisamente giocato meglio i due tie-break e meritato l’accesso alle semifinali del WTA di Madrid.