Wta Stoccarda - Barty rimonta Sabalenka e vince il titolo. A Istanbul trionfa Cirstea



by   |  LETTURE 1196

Wta Stoccarda - Barty rimonta Sabalenka e vince il titolo. A Istanbul trionfa Cirstea

Grazie alla terza rimonta consecutiva, Ashleigh Barty ha conquistato l’undicesimo trofeo della sua straordinaria carriera. Dopo aver battuto in tre set Karolina Pliskova ed Elina Svitolina, rispettivamente ai quarti di finale e in semifinale, la campionessa australiana è riuscita a ipnotizzare anche Aryna Sabalenka, colpita anche da un problema alla gamba destra, nell’ultimo atto del prestigioso torneo tedesco.

Nel primo set, Barty non ha gestito nel migliore dei modi la potenza e l’esplosività della sua avversaria. La bielorussa ha annullato con coraggio tre palle break, una nel game inaugurale e due nel quinto, prima di strappare il servizio alla Barty sul punteggio di 4-3, complice il drop shot mal giocato dalla numero uno del mondo, e andare a servire per il set.

Nel game della verità, Sabalenka non ha tremato e ha chiuso il parziale con un servizio vincente. Il secondo set ha invece visto una sola giocatrice in campo ed è durato appena 20 minuti. Barty ha limitato i gratuiti, variato in maniera perfetta il suo gioco e chiuso il secondo set 6-0 vincendo 25 dei 35 punti totali.

Barty vince il WTA di Stoccarda. A Istanbul trionfa Cirstea

Il terzo e decisivo set ha trovato subito la sua padrona: Barty ha infatti vinto due game al servizio a zero e sfruttato il dritto largo della bielorussa sulla palla break nel secondo game.

Nel quinto game, Barty ha letteralmente rimesso in partita Sabalenka, che dopo aver ottenuto il contro break ha però disputato un pessimo game in battuta. Sabalenka ha le ultime occasioni per rientrare per la seconda volta nel match sul 4-2, ma l’australiana non si è lasciata sopraffare dalle emozioni e ha annullato ben tre palle break.

Quando è arrivato il momento di servire per il titolo, Barty ha perso un solo 15 e stregato Sabalenka. Dopo i successi ottenuti al Yarra Valley Classic e a Miami, Barty ha così portato a casa il terzo trofeo stagionale.

A Istanbul, Sorana Cirstea ha sorpreso la testa di serie numero uno Elise Mertens in finale. La tennista rumena ha lasciato le briciole alla sua avversaria nel primo set, che ha chiuso perdendo un solo game, per giunta al servizio.

Nel secondo, la belga ha alzato il livello e strappato il servizio alla Cirstea nel quarto game. Il momento positivo di Mertens è terminato proprio sul più bello, quando sul 5-3 ha perso il servizio a zero. Cirstea ha poi vinto i successivi due game e guadagnato la possibilità di servire per il match; possibilità sprecata amaramente.

Nel tie-break, la rumena ha però gestito la tensione e spento definitivamente le speranze di Mertens. Dopo 13 anni dal suo primo titolo, Cirstea ha concluso con un importante successo il suo cammino in Turchia.