Wta Stoccarda - Kvitova parte bene, avanti anche Sabalenka



by   |  LETTURE 713

Wta Stoccarda - Kvitova parte bene, avanti anche Sabalenka

Il tabellone del ‘500’ di Stoccarda prende forma senza particolari sorprese. Chiude (o quasi) la giornata il successo della campionessa in carica Petra Kvitova ai danni della finalista degli Australian Open Jennifer Brady, ancora a caccia di certezze.

La tennista ceca, più attrezzata tatticamente e tecnicamente, cancella le tre palle break che mette a disposizione nel corso del match e vince poco meno del 50% dei punti in risposta. Il 6-4 6-3 che matura alla soglia dei novanta minuti di gioco è praticamente una conseguenza logica.

Agli ottavi di finale la complicatissima sfida con Maria Sakkari, reduce parallelamente dalla passeggiata di salute con Andrea Petkovic. Ekaterina Alexandrova rimonta Karolina Muchova e si prende Belinda Bencic, accede agli ottavi di finale anche Laura Siegemund.

Finalista nel 2017. La tennista tedesca supera di fatto con un rocciosissimo 6-4 3-6 6-1 Mona Barthel. A mettere la firma sul 2-1 Germania nel corso del day-2 è poi Anna-Lena Friedsam, che di game per strada contro la qualificata norvegese Elkeri ne lascia due.

Nella parte conclusiva di giornata arriva comunque anche il successo di Aryna Sabalenka, che la stragrande maggioranza delle difficoltà nel match di primo turno contro Shuai Zhang le condensa in avvio. Emblematico il 6-2 6-3 finale.

In campo mercoledì anche Ashleigh Barty, Sofia Kenin e Karolina Pliskova.

Merens avanza insieme a Kudermetova a Istanbul

Non ci sono particolari sorprese da registrare nemmeno nel ‘250’ di Istanbul. Elise Mertens si sbarazza infatti della spagnola Lara Arrabuarrena con un netto 6-2 6-0 e raggiunge al secondo turno Viktoria Golubic.

Tutto estremamente facile anche per Daria Kasatkina (già campionessa a Philip Island e a San Pietroburgo in stagione) che nella sfida di primo turno contro la qualificata Tereza Mrdeza lascia per strada solamente un game.

Vincono Marta Kostyuk e Veronika Kudermetova, non un caso, non va invece oltre il taglio dell'esordio Petra Martic (battuta piuttosto nettamente dalla francese Fiona Ferro nella prima) che stecca fra le altre cose anche la prima sotto la protezione di Francesca Schiavone. Photo Credit: Getty Images