Wta Doha - Azarenka, vittoria "acciaccata" contro Svitolina. Ok Muguruza



by   |  LETTURE 1400

Wta Doha - Azarenka, vittoria "acciaccata" contro Svitolina. Ok Muguruza

Quattro partite, un solo terzo set. In quella che realisticamente si rivela la sfida, qualitativamente e quantitativamente, migliore della giornata è Petra Kvitova a trovare spazio in prima pagina. La tennista ceca abbatte la resistenza di Anett Kontaveit (che gestisce in maniera praticamente perfetta il secondo set) grazie a un mega-parziale di 3-0 nel deciding.

Senza risentire della pressione, come nella logica delle cose, ai piedi del traguardo. Ad attendere la due volte campionessa dei Championships in semifinale ci sarà Jessica Pegula, già capace di raggiungere il tavolone delle prime otto sul blu di Melbourne Park.

La tennista statunitense, reduce fra le altre cose dal setaccio delle qualificazioni, sorprende una pessima Karolina Pliskova – ancora a secco di successo contro le Top 30 in questa stagione – che in poco più di sessanta minuti di gioco raccoglie la miseria di quattro game.

Da film la sfida vintage tra Vika Azarenka ed Elina Svitolina: senza dubbio la più attesa di giornata. La tennista bielorussa, evidentemente condizionata da qualche difetto fisico, riesce a mantenere quanto meno i nervi saldi.

E soprattutto ad approfittare della situazione, francamente surreale. Svitolina, in totale balia delle circostanze e senza un progetto tecnico-tattico a disposizione, vince solo uno dei primi sei game nella frazione inaugurale e si ritrova sul 2-5 anche nel corso del secondo.

Il 6-2 6-4 finale (con brivido finale) è praticamente una conseguenza logica. Nella stessa porzione di tabellone ci va a finire Garbine Muguruza. La tennista spagnola gioca una partita praticamente perfetta contro Maria Sakkari, che rimane a contatto fino al 3-3 nel corso del primo set e che fa in tempo a smuovere lo zero dalla casella dei game nel secondo.

Lione, giornata "povera" in attesa di Giorgi

Il tabellone del “250” di Lione si allinea invece ai quarti di finale. Dopo la rocambolesca vittoria di Camila Giorni ai danni di Nina Stojanovic, rispetta il pronostico Kristina Mladenovic e si accomoda sul tavolone delle prime otto anche Viktoria Golubic. Reduce dal tabellone cadetto e a valanga su Caroline Garica. Photo Credit: Getty Images