Wta Lione - Fuori Gatto Monticone, scivola anche Bouchard. Tante "sorprese" a Doha



by   |  LETTURE 1553

Wta Lione - Fuori Gatto Monticone, scivola anche Bouchard. Tante "sorprese" a Doha

Il day-2 a Doha va in archivio con qualche sorpresa. Salta Elena Rybakina – che aveva accatastato la stragrande maggioranza dei punti nel venti-venti proprio nella trasferta Mediorentale – saluta il torneo anche Qiang Wang.

A sbarrare la strada alla tennista kazaka ci pensa Laura Siegemund (che vince la sfida dei tie break) a rivestire il ruolo della guastafeste con la cinese tocca invece a Jessica Pegula. Reduce dai quarti di finale sul blu di Melbourne Park, nonché dal setaccio delle qualificazioni.

Tutto facile per Ons Jabeur, che si prende al secondo turno Karolina Pliskova, ritorna al successo contro Belinda Bencic (finalista ad Adelaide una manciata di giorni fa) anche Madison Keys. Che un match nel circuito maggiore non lo disputava dal Roland Garros e che uno non lo vinceva addirittura dagli Us Open.

Il 6-3 6-2 finale è sufficiente a raccontare il tutto.

A Lione fuori Gatto Monticone e Bouchard

Dopo il successo di Camila Giorgi, Giulia Gatto Monticone non riesce a regalare il 2-0 alla squadra azzurra sotto il tetto di Lione.

La tennista torinese, che avere brillantemente superato il taglio delle qualificazioni, spinge al terzo la ceca Tereza Martincova, ma non riesce a rimanere a contatto nel terzo set. Piuttosto esemplificativo il 6-2 3-6 6-2 che matura dopo poco meno di due ore di gioco.

Fatica più del dovuto Kristina Mladenovic, che ha bisogno del terzo set per superare Mihaela Buzarnescu, stessa sorte per Caroline Garcia che con modalità praticamente identiche la spunta invece nel derby tutto francese con Oceane Dodin.

Eugenie Bouchard ci aveva provato (con risultati abbastanza scadenti) già a Dubai, per le qualificazioni degli Australian Open. Nel “250” di Lione per la canadese non è andata proprio come nella migliore delle ipotesi.

La venticinquenne ha resistito poco più di un set con Aliaksandra Sasnovic. La bielorussa, che non ha difenso un doppio break di vantaggio nel corso della frazione inaugurale e che si è inceppata con la battuta a disposizione anche sul 6-5, ha vinto il tie break del primo set (cancellando un set point) e ha dilagato poi nel secondo fissando il successo sul 7-6(7) 6-2. Photo Credit: Getty Images