Wta Awards: tutte le vincitrici. Swiatek e Kenin protagoniste



by   |  LETTURE 824

Wta Awards: tutte le vincitrici. Swiatek e Kenin protagoniste

Dopo tre anni da regina, Simona Halep lascia lo scettro della "WTA Fan Favourite" a Iga Swiatek. Campionessa sulla terra di Bois de Boulogne. La diciannovenne nativa di Varsavia riporta la bandierina della Polonia sul palmares (ovviamente dopo Agnieszka Radwanska) addirittura con il 50% delle preferenze e vince fra le altre cose anche il premio come "Most Improved Player of the Year" per la prima volta in carriera.

Non si sposta neanche il "colpo della stagione" grazie a Magda Linette. La numero quaranta del mondo si aggiudica infatti il titolo grazie a uno splendido recupero di dritto contro Shaui Peng nello scenario del coloratissimo Centrale di Hua Hin.

Nel corso di un torneo vinto, tra le altre cose, proprio dalla tennista polacca. Ad aggiudicarsi il titolo di "match della stagione" è invece stato quello "finale" fra Simona Halep ed Elena Rybakina sul cemento di Dubai.

Incontro che si è posto davanti al "derby" Williams giocatosi a Lexington, al match tra Aryna Sabalenka e Coco Gauff giocatosi a Ostrava e a quello tra Naomi Osaka e Anett Kontaveit disputatosi invece a New York, sponda Cincinnati.

WTA Awards, ecco tutte le vincitrici

Insomma: la WTA ha annunciato poi anche le vincitrici di tutti altri awards annuali. "Player of The Year" Sofia Kenin, che battendo in fila la numero uno del mondo Ashleigh Barty e Garbine Muguruza ha agganciato il primo titolo Slam in carriera a Melbourne Park.

Nel ruolino di marcia della statunitense anche la finale sulla terra di Bois de Boulogne. Unica, grande, macchia la sconfitta contro Viktoria Azarenka sul rosso di Roma senza praticamente smuovere lo zero dalla casella dei game.

Il titolo di "Rookie of the Year" lo ha vinto invece come da pronostico Nadia Podoroska, che ha iniziato il 2020 fuori dalle prime 250 giocatrici del mondo, che si è spinta addirittura fino alle semifinali al Roland Garros e che ha chiuso sul gradino numero 48 del ranking.

Miglior ritorno, naturalmente, quello di Viktoria Azarenka, a Marie Bouzkova lo Sportmanship Award. Photo Credit: Getty Images