Yulia Putintseva: il nuovo che avanza dalla Russia


by   |  LETTURE 3707
Yulia Putintseva: il nuovo che avanza dalla Russia

La tradizione russa nel tennis femminile nell’ultimo decennio è riuscita ad alternare talenti capaci di affermarsi in tornei dello Slam o campioni olimpici come Maria Sharapova, Anastasia Myskina, Elena Dementieva e Svetlana Kuznetsova, ad altri come Vera Zvonareva e Nadia Petrova costantemente ai vertici nelle classifiche WTA pur senza ottenere ancora il sigillo più importante.

Tuttavia, delle atlete appena citate solo la bella siberiana e Zvonareva sono ancora nella top ten, ed è perciò arrivato il momento di interrogarsi sul nuovo che avanza nel circuito e che rappresenterà i colori della Russia.

Anastasia Pavlyuchenkova ha già dimostrato la capacità di sorprendere i grossi calibri e sembra avere il potenziale per essere in futuro campionessa di Slam. Ksenia Pervak sta lentamente migliorando e nell’anno appena concluso ha conquistato il suo primo torneo WTA.

Ma un nome che anche tra gli appassionati non tutti conoscono è quello di Yulia Putintseva, che potrebbe rappresentare la sorpresa del 2012. Appena sedicenne, Yulia ha avuto una carriera di successo nei circuiti giovanili raggiungendo la finale degli US Open juniores, e vincendo una serie di altri titoli juniores soprattutto sulla sua superficie preferita, la terra rossa, continuando anche a sdoppiarsi in eventi ITF.
Proprio durante l'estate appena trascorsa, Putintseva ha vinto tre titolii ITF: il primo a Mosca poi Samsun, in Turchia, ed infine nel mese di agosto il successo più brillante della sua giovane carriera con la vittoria a Kazan, sconfiggendo in due set un'altra atleta di cui si sentirà parlare in futuro, la francese Caroline Garcia.Certamente questo circuito è difficilmente paragonabile a quello WTA, ma a tutte queste ragazze regala la possibilità di mettersi in mostra e di acquisire maggiore esperienza per il futuro passaggio tra i grandi, nonché una serie di punteggi per scalare rapidamente il ranking: Yulia dalla 725esima posizione iniziale del 2011, ha concluso l’anno con un balco di quasi 500 posti, al 230esimo posto.


Putintseva avrà ora la necessità di conquistare punti pesanti in tornei del WTA, sperando anche attraverso l’aiuto di alcuni wild card nel 2012, di poter partecipare almeno alle qualificazioni dei tornei dello Slam.

Il compimento del 17esimo anno di età nel mese di gennaio le permetterà di superare quelli ostacoli legati ai limiti di età e di poter svolgere un programma completo. L’obiettivo top 100 per la piccola (non solo di età…) Yulia Putintseva potrebbe essere fattibile già quest’anno considerando che, come la maggior parte delle atlete provenienti dalla sua nazione, motivazioni e spirito di sacrificio non le mancheranno.