UFFICIALE - Roland Garros, Serena Williams si ritira dal torneo: i motivi



by   |  LETTURE 2872

UFFICIALE - Roland Garros, Serena Williams si ritira dal torneo: i motivi

È arrivata come un "fulmine a ciel sereno" la notizia ma la campionessa americana Serena Williams, solamente poco prima di iniziare la gara, ha annunciato il ritiro dal Roland Garros. La tennista doveva sfidare la bulgara Cvetana Pironkova che accede così senza giocare al terzo turno del torneo parigino.

Inizialmente non si conoscevano ancora i motivi di questa decisione, poi l'account social del Roland Garros ha chiarito che si tratta di un problema al tendine d'Achille (problema già evidenziato in passato).

Viene così rimandato ancora una volta il sogno Slam della forte tennista, a caccia da tempo del suo 24esimo titolo in carriera, gli manca difatti uno per raggiungere il record di Margaret Court.

La situazione riguardante un infortunio passato di Serena Williams

Negli scorsi Us Open la tennista americana aveva evidenziato alcuni problemi al tendine d'Achille e dopo il match del primo turno aveva commentato così la situazione: "Io ho pregato molto affinché questi problemi spariscono totalmente, dopo gli Us Open sono andata in un'accademia e ho lavorato facendo una riabilitazione per farli sparire ed essere al meglio per il Roland Garros.

Uno dei motivi per cui sto affrontando questa conferenza molto velocemente è perché dopo questo incontro ho programmato di seguire lo stesso protocollo e affronterò una piccola riabilitazione per pensare a questo mio problema.

Ora andrò a fare una sorta di riabilitazione con laser e ghiaccio nella zona interessata. Racchette diverse nel corso del match? "Anche se erano diverse hanno tutte la stessa tensione delle corde, ho solo cambiato racchette ad ogni cambio di palle, è una cosa che mi ha consigliato il coach perché le condizioni di questo Roland Garros sono particolari"

Fin dalla conferenza stampa Serena Williams, dopo il primo turno, ha quindi chiarito che non era al 100 % ma che avrebbe fatto di tutto per esserci. Alla fine è stata costretta a cedere e il sogno Slam è così rinviato al 2021.