Elina Svitolina trionfa a Strasburgo. In Germania finale Rublev-Tsitsipas



by   |  LETTURE 3558

Elina Svitolina trionfa a Strasburgo. In Germania finale Rublev-Tsitsipas

Elina Svitolina è la nuova campionessa del Wta di Strasburgo. L'attuale numero cinque del mondo batte in finale la russa Elena Rybakina, numero 18 del ranking femminile, in tre set con il punteggio di 4-6 6-1 2-6.

Per il secondo anno di fila a trionfare nel torneo francese è una tennista ucraina. L'anno scorso il successo era andato alla sua più giovane connazionale Dayana Yastremska classe 2000. Nel match odierno Svitolina era partita subito bene aggiudicandosi il primo set, ma nella seconda frazione di gioco non è riusciuta a trovare continuità al servizio, anche per merito dell'avversaria che è riuscita a sfruttare le palle break concesse dall'ucraina chiudendo il parziale con un netto 6-1.

Nel terzo e decisivo set, la tennista di Odessa ritrova il suo miglior tennis, non commette nessun doppio fallo, mantiene la percentuale di punti con la seconda di servizio sopra il 60%, salva le cinque palle break e chiude il match con un 6-2 finale.

Svitolina volerà a Parigi per giocare il Roland Garros come testa di serie numero tre del tabellone e affronterà al primo turno la russa Varvara Gracheva.

ATP 500 Amburgo, Rublev e Tsitsipas in finale

Ad Amburgo, nell'ATP 500, il russo Andrey Rublev ha superato in semifinale con il punteggio di 6-2 6-4 il norvegese Casper Ruud e si è guadagnato un posto in finale dove affronterà Stefanos Tsitsipas.

Il tennista greco ha avuto la meglio nell'altra semifinale contro il cileno Cristian Garin dopo oltre due ore di partita. Il match si è chiuso in tre set con Tsitsipas che dopo aver vinto il primo set 7-5, ha perso il secondo 6-3 e chiuso 6-4 la terza e decisiva frazione.

Rublev e Tsitsipas si sono già affrontati quattro volte e gli scontri diretti sono in perfetta parità anche se non hano mai giocato sulla terra. Entrambi hanno perso solo un set nell'arco di questo torneo e in vista del Roland Garros, per il vincente sarà una buona iniezione di fiducia anche in considerazione del fatto che nessuno dei due ama particolarmente questa superficie.