Wta Roma - Pliskova inarrestabile, big match con Halep per il titolo



by   |  LETTURE 2076

Wta Roma - Pliskova inarrestabile, big match con Halep per il titolo

Evidentemente Karolina Pliskova ha un feeling particolare con l’atmosfera del Foro Italico di Roma, visto che la ceca ha raggiunto la seconda finale consecutiva agli Internazionali BNL d’Italia. La campionessa uscente, testa di serie numero 2 quest’anno, ha avuto la meglio su Marketa Vondrousova grazie allo score di 6-2 6-4 dopo 82 minuti di gioco sul Campo Centrale.

Pliskova e Vondrousova si erano affrontate l’ultima volta a Miami nel 2019, quando l’ex numero 1 del mondo si impose in due set qualificandosi per la finale contro Ashleigh Barty. La grande rivelazione dell’ultimo Roland Garros ha dovuto fare i conti con un serio infortunio al polso sinistro negli ultimi mesi, che ha condizionato buona parte delle sue prestazioni nel 2020.

Basti pensare che la 21enne di Sokolov aveva vinto più di un match nello stesso torneo soltanto una volta prima di arrivare a Roma. La partita è sempre rimasta nelle mani della Pliskova, fatta eccezione per un piccolo passaggio a vuoto all’inizio del secondo set, che aveva permesso a Vondrousova di ribaltare l'inerzia per qualche minuto.

Karolina ha sfruttato la sua maggiore esperienza su questi palcoscenici per affondare il colpo nei momenti decisivi, agevolata da un ottimo 73% di prime in campo e dal 71% di palle break salvate durante l’incontro (5/7).

Halep si prende la rivincita su Muguruza

Pliskova se la vedrà domani con Simona Halep, alla sua terza finale nella città eterna, che ha resistito al tentativo di rimonta di Garbine Muguruza fino a chiudere 6-3 4-6 6-4 in due ore e 14 minuti di battaglia.

Davanti ai 1000 spettatori che hanno avuto la fortuna di accedere al Foro Italico, la rumena ha battuto per la terza volta consecutiva la spagnola sulla terra rossa, vendicando anche la sconfitta patita da Garbine nella semifinale degli Australian Open ad inizio anno.

Halep, che aveva conquistato il titolo a Dubai e a Praga prima della sospensione dovuta al Coronavirus, ha dominato in lungo e in largo il primo set, ma si è fatta sorprendere dalla reazione di Muguruza nel secondo parziale.

Simona ha dimostrato ancora una volta tutta la sua solidità mentale nel terzo, dove ha infilato un break chirurgico nel decimo game. “È sempre una bella sensazione quando vinco contro di lei. Questo successo mi dà grande fiducia.

Ho avuto tante chance per chiuderla prima, ma lei non si arrende mai. Sono contenta di essere diventata più aggressiva nel momento giusto” – ha dichiarato l’ex numero 1 del mondo. Pliskova e Halep si sono incontrate nove volte nel circuito WTA e due in Fed Cup.