Wta Roma, l'Azarenka umilia la Kenin con un doppio 6-0. Soffre ma avanza la Muguruza



by   |  LETTURE 2760

Wta Roma, l'Azarenka umilia la Kenin con un doppio 6-0. Soffre ma avanza la Muguruza

In data odierna il big match di giornata del tabellone femminile del Masters 1000 di Roma ha visto la finalista degli Us Open Viktorjia Azarenka umiliare clamorosamente la testa di serie numero 3 e campionessa degli ultimi Australian Open Sofia Kenin.

Un match senza storia dove l'americana è letteralmente devastata dalla strapotenza della Azarenka e protagonista di una giornata tutt'altro che felice. Fin dall'inizio non c'è storia con l'Azarenka che subito si porta avanti di un break e sul 3 a 0.

È il primo di una lunga serie di break con l'americana che subisce una serie di 10 giochi consecutivi e l'Azarenka che controlla il match in maniera clamorosa. Il primo set finisce 6-0, ma nonostante una timida reazione la situazione non cambia nel secondo set dove la sfida assume i contorni di un umiliazione vera e propria.

Termina 6-0, 6-0 in un'ora di gioco con l'Azarenka che lascia quasi in lacrime la Kenin e un disperato staff in tribuna e avanza al turno successivo.

La vittoria della Muguruza sulla Gauff e gli altri risultati

Nell'altro big match di giornata la spagnola Muguruza vince soffrendo contro la baby prodigio Coco Gauff che manca diverse occasioni e cede così in tre set.

Una Muguruza molto fallosa e la Gauff subito va avanti di un break sul 3-1, ma spreca diverse occasioni e viene rimontata dalla tenace spagnola. Si giunge al tie-break dove la spagnola sfrutta la propria esperienza per ottenere il set.

Nel secondo set la Muguruza ricomincia a commettere errori e con un passante di pregevole fattura la Gauff effettua il primo break. L'ex numero 1 al mondo, continua a sbagliare e la Gauff si porta avanti 4-1 con due break di vantaggio.

Dopo un ennesimo calo della giovane americana la Muguruza ha l'opportunità di portarsi sul 4 pari ma questa volta non la mette a segno e la Gauff si aggiudica il secondo set. Nel terzo è la solita solfa con la Gauff che prende subito un break ma si lascia rimontare e da sopra 2-0 va sotto 4-2.

L'americana ha la chance di pareggiare i conti nell'ottavo game e cade così poi subendo un nuovo break e perdendo 6-3. Negli altri match la Kuznetsova vince un'autentica battaglia contro la Kontaveit mentre vince e convince la Vondrousova. Cade a sorpresa anche Kiki Bertens, out con un doppio 6-4 contro la sorprendente Hercog.